Kain Malcovich – Chiediti che cosa penserebbe di te Clint Eastwood [STREAMING]

Written by Anteprime

Ascolta in anteprima il nuovo singolo del progetto di Mirko Di Francescantonio che unisce musica e fumetto. 

Il fumetto che voleva sfondare con la musica: Chiediti che cosa penserebbe di te Clint Eastwood è il nuovo singolo del progetto Kain Malcovich. Un brano assai orecchiabile, un pop rock con trovate divertenti e un approccio anti-indie, nonostante strizzi l’occhio all’indie stesso. Parla di complessi, ma anche di come sia “poco intraprendente” l’attuale generazione, il tutto scherzandoci su.

ASCOLTA
BIO

Kain Malcovich è un fumetto, un’illustrazione che decide di interfacciarsi con il nostro mondo tramite dei dischi reali. Kain Malcovich è una rockstar di inchiostro di circa 30 anni che ha già pubblicato diverse canzoni, si è occupato di mostre e ha pubblicato libri.

Chiediti che cosa penserebbe di te Clint Eastwood sarà disponibile dal 9 aprile su tutti i digital store: dopo due brani dai titoli altrettanto bizzarri quali Finché una renna non si va a schiantare e Il blues il cui testo parla di un videoclip di Chris Isaak, il personaggio a fumetti tira fuori un’altra canzone/avventura confezionata questa volta per il grande pubblico.

Il singolo sarà racchiuso insieme alle altre canzoni in una playlist chiamata “Almanacco 2021”. Da qui la provocazione di Kain: la playlist è il nuovo LP di questi tempi? Vedremo se tutto si trasformerà in un album vero e proprio.

Tra gli esperimenti che uniscono musica e fumetto simili abbiamo Gorillaz e Tre allegri ragazzi morti, ma in questo caso il personaggio a fumetti non è né un’animazione né la versione a fumetti di una band: è un personaggio che comunica solo tramite vignette con una sua vita indipendente.

Il suo disegnatore non è nuovo nella musica: Mirko Di Francescantonio, cantante de iBerlino de i Disconosciuti Figli di, nonché grafico che ha firmato le copertine di diverse band come gli Ulan Bator e i Before Cars dell’ex Nirvana Chad Chunning, non ammette di essere lui l’autore delle canzoni, afferma che sono “dell’illustrazione stessa, di Kain”.

Tutto nasce come reazione alla attuale pandemia. “Non potendo suonare dal vivo e neppure registrare con i membri delle altre band, usualmente dediti alla presa diretta, ho pensato di dare vita a questo personaggio che continua tranquillamente a suonare e non ha bisogno di una dimensione dal vivo”, dice Mirko. “Almeno per il momento. Penso sia la creatività che reagisce al virus: se il mondo è cambiato, la creatività in maniera quasi darwiniana non si guarda indietro e si adatta. Kain Malcovich è un’illustrazione che fa musica, avrà sempre 30 anni e il virus non lo ucciderà mai. Durerà più di me.”

I suoi temi non sono troppo seriosi per questo motivo: adesso c’è bisogno di ballare in casa e di ridere, niente roba triste che ci abbatte. Vorrei che la gente si svagasse quando lo ascolta.

LINK

Facebook
Spotify

SEGUICI

Web • Facebook • Instagram • Twitter • Spotify

Last modified: 5 Aprile 2021

Web Hosting