Anteprime

Dead Cat in a Bag – Late for a Song [STREAMING + FREE DOWNLOAD]

Written by Anteprime

I Dead Cat in a Bag si formano a Torino circa 7 anni fa. L’idea di base è quella di riattualizzare e personalizzare il cantautorato oscuro della vecchia scuola ibridandolo con la propensione al paesaggio sonoro, alla trasversalità degli arrangiamenti, alla sincerità della confessione, passando attraverso le influenze più disparate (oRSo, Calexico, John Cale, A Hawk and a Hacksaw, Pogues, HoweGelb, Jacques Brel, GyorgyKurtag).

Late for a Song è il  nuovo, secondo disco dei Dead Cat in a Bag che segue il primo album, Lost Bags. Agli strumenti tradizionali ed etnici come banjo, balalaika, mandolino, dobro, violino, contrabbasso, fisarmonica, tromba, sega musicale, ukulele, armonium e pumporgan si uniscono chitarre elettriche, un moog, strumenti autocostruiti, percussioni metalliche, campionamenti, un piano preparato e una vena di elettronica sfumata su suoni ambientali, per un viaggio che tocca Francia, America, Messico e Balcani, tra Blues da palude, Folk , Post Rock e musica kletzmer e fado, cantato con metrica, rime e teatralità nella lingua del Country.

Di seguito trovate la tracklist, lo streaming e il download gratuito

01 – Not Even More
02 – Nothing Sacred
03 – Ravens at My Window
04 – Zapóźnonapiosenkę
05 – Silence is not Pure
06 – The House of the Rising Sun
07 – Unanswered Letters
08 – Trop Tard pour une Chanson
09 – Old Shirt
10 – Wanderer’s Curse
11 – Once at Least
12 – Just Like Asbestos
13 – It’s a Pity
14 – Tarde
15 – All Those Things

Read More

Two Fates – “Il Sogno, l’Addio” [STREAMING]

Written by Anteprime

two fates

In occasione dell’uscita del primo autoprodotto Ep /tree dell’Electro-Acoustic looping duo denominato Two Fates, Rockambula è lieta di presentarvi una delle tracce contenute nel disco, la psichedelica e deliziosamente nevrotica “Il Sogno, l’Addio”. Con Rockambula, nei prossimi giorni, altre webzine di settore (Osservatori Esterni, Paper Street, Impatto Sonoro, L’Indiependente e Soundmagazine) presenteranno ognuna uno dei brani contenuti nell’Ep. I due polistrumentisti, all’anagrafe Loredana Di Giovanni (LorElle, voice, keybords, percussions) e Giuliano Torelli (Tiresia, bass, guitar, drum pad, voice noises) sono affiancati dalla loro Two Fates’ Machine, macchina delle meraviglie da loro assemblata che senza l’utilizzo di basi precostituite, permette di registrare al momento stesso dell’esecuzione le varie parti che compongono i brani e di assemblarle in tempo reale per dare vita ad un complesso intreccio sonoro con raffinate sfumature Pop. “Il Sogno, l’Addio” è la traccia numero quattro, la più intensa e quella che meglio esprime l’essenza quasi magica del duo, fatto di una libertà profondamente legata al mondo fiabesco della natura e del suo mistero.

“Questa canzone è un viaggio nell’affascinante nonsense onirico. Il mondo dei sogni mi incuriosisce soprattutto per la capacità di evitare la realtà, cosa da non sottovalutare quando cadi da un grattacielo mentre accarezzi i capelli di una bambola. Lo slalom che il sogno riesce a fare tra la tua vita e le persone che ti sono attorno, ti fa apprezzare le nuvole vedendole dal basso del tuo aereo sottosopra.”

Read More

À L’Aube Fluorescente – Brand New Stupid Words [VIDEOCLIP]

Written by Anteprime

aube_nologo_--3

In anteprima e in esclusiva per Rockambula, vi presentiamo il nuovo videoclip della band Alternative Rock abruzzese À L’Aube Fluorescente, clip tratta dal brano “Brand New Stupid Words” (Over Dub Recordings). Il video è stato scritto e diretto da Stonino LilBrosky Bosco mentre il brano è stato registrato, prodotto e mixato negli studi ACME Recording da Davide Rosati.

Facebook

Youtube

Soundcloud

Read More

MEDULLA – Camera Oscura [STREAMING]

Written by Anteprime

medulla600

In anteprima su Rockambula Camera Oscura dei MEDULLA in uscita il 14 Marzo 2014!!
Camera Oscura il secondo disco dei MEDULLA, band milanese formata da Michele Andrea Scalzo, Carlotta Divitini, Marco Piconese, Giuseppe Brambilla. Camera Oscura composto e arrangiato dai MEDULLA, prodotto dalla band e Oliviero “Olly” Riva (Shandon, The Fire) e i cui testi sono stati scritti da Michele Andrea Scalzo (escluso il brano “La Cenere” scritto a due mani con Marco Piconese), è stato registrato al Rocker Studio di Sesto San Giovanni (MI) e mixato da Oliviero “Olly” Riva. Mastering e mixaggio batteria sono stati invece affidati a Maurizio “Icio” Baggio, presso The Hate Studio di Rosà (VI). L’artwork e i disegni sono opera di Marco “Maki” Coti Zelati (Makingart), mentre le foto sono di Serena Bolsieri (2S2B Shutterbugs). Il secondo disco dei MEDULLA contiene 12 brani, con testi curati che tendono al cantautorato ben mescolati ad arrangiamenti rock. Una Camera Oscura con dodici istantanee, che ritraggono il mondo interiore, da sviluppare. La band vuole, con questa opera, creare una sorta di concept album, dove il fil rouge è l’analisi introspettiva personale. L’idea è quella di decifrare quello che accade, quali fatti, quali persone abitano e agitano il nostro immaginario interiore, quello celato a chiunque ci stia accanto. C’è un universo che vive dentro, con persone, azioni, pensieri. Un mondo che vive in modo autonomo e che non racconteremo mai per intero, tanto meno lo vorremmo raccontare e ancor meno saremmo in grado di osservare tutto, per quanto faccia parte di noi. Portarne alla luce una parte e darle un nome, è il tentativo dei MEDULLA.

TRACKLIST
01 – La bestia // 02 – Il limite // 03 – La filastrocca // 04 – La polvere // 05 – Il complice // 06 – Il nulla // 07 – La maschera // 08 – La cenere // 09 – Il dubbio // 10 – La notte // 11 – Il coniglio // 12 – La tenebra

Read More

Sixty Drops – Zodiac [STREAMING]

Written by Anteprime

In anteprima assoluta per Rockambula Webzine, eccovi le tre tracce di Zodiac, il primo Ep della band Trip Hop abruzzese Sixty Drops, capitanata da Jacopo Santilli, voce degli A’ L’Aube Fluorescente. Il collettivo Sixty Drops si completa con Salvatore Carducci (audio engineer/dj/producer ), Daniele Vergni (Borderlike / SlowMotion / SMS con Miro Sassolini dei Diaframma) e Ludovica Mezzadri (Straphon). Il brano “Down the Light Zone”, inoltre, vede la proficua e feconda collaborazione del talentuoso bassista Lorenzo Lucci.

 

Nelumbium

Down The Light Zone ( Ft. Lorenzo Lucci )

The Japanese Sundance ( Instrumental)

Read More