What’s up on Bandcamp? [ottobre 2019]

Written by Articoli

I consigli di Rockambula dalla piattaforma più amata dall’indie.
THE WHIRLINGS – EARTHSHINE

[ 18.10.2019 | Italia | psych rock, post-rock ]

Gli aquilani tornano sulle scene dopo ben sei anni e lo fanno in grande stile: cinque suite che sono viaggi sonori all’insegna della più liquida psichedelia, con qualche inserto post-rock e prog. Diluito quanto basta, all’occorrenza energico e robusto, un ascolto piacevole e non banale.

WATER FROM YOUR EYES – SOMEBODY ELSE’S SONG

[ 25.10.2019 | USA | indie rock, folk, post-punk ]

Dalla sempre interessantissima Exploding in Sound un dischetto carino e dal sound rassicurante a cavallo tra indie, folk e post-punk. Il duo composto da Nate e Rachel è affiatato e si sente, un lavoro valido ed eterogeneo che si lascia ascoltare in maniera soddisfacente.

PUNTA CLARA – S/T

[ 16.10.2019 | Messico | bedroom pop, noise pop ]

L’ormai palese e smodata passione per la Stupid Decisions questo mese ci porta a scoprire questa manciata di demo registrate nel 2016 e da allora dimenticate nel cassetto dei ricordi. Tutto immancabilmente molto lo-fi e in particolare Aún lo hago suona come un Car Seat Headrest degli esordi in salsa centramericana, ci piace.

SECOND WAVE – EVERY QUIET OCEAN

[ 23.10.2019 | Romania | alt rock, dreamgaze, post-rock ]

Interessante duo dalla Romania dalla spiccata matrice alt rock ibridata da fascinazioni dream, atmosfere post-rock e di tanto in tanto sconquassata da lampi di distorto shoegaze. Copertina un po’ oscura che ovviamente ci fa sentire a nostro agio. Sono in due ma suonano per quattro, ascoltare per credere.

POP CRIMES – DEBUTS

[ 17.10.2019 | Francia | indie rock, garage pop ]

Simpatico garage/indie pop per l’esordio di questi francesi. Quattro brani smaccatamente pop (del resto il moniker non è casuale) e gioiosi nella loro armoniosa innocenza sonora. Chi si emoziona con The Lemonheads e The Apples in Stereo apprezzerà sicuramente.

SOFTEST – IN A WAY

[ 04.10.2019 | Corea del Sud | ambient, experimental, minimal ]

Una sola traccia da ben 35 minuti: un viaggio minimale ed evocativo che ha nel moniker stesso del progetto la descrizione più fedele di ciò che vi è contenuto. Tutto accade in maniera lenta, placida, soffusa, con i synth che suonano così soavi da arrivare quasi a farti trascendere. Il modo migliore per passare una mezz’oretta lontani dal mondo e dalle sue preoccupazioni.

ORDOTOXIA – S/T

[ 29.10.2019 | Italia | drone, doom, folk ]

Paesaggi spettrali tratteggiati da intime inquietudini: sei tracce decisamente sperimentali che spaziano tra drone, doom e ambient – non disdegnando qualche passaggio (neo)folk – in un contesto sordido e misterioso. La colonna sonora di un viaggio nei recessi più imperscrutabili della propria mente.

ELECTRIC JAGUAR BABY – S/T

[ 25.10.2019 | Francia | fuzz, stoner, garage ]

Power duo francese al primo LP che evidentemente fa del fuzz la propria ragione di vita: divertente miscuglio di stoner (o, meglio, lo stoner stile QOTSA), acid rock, blues, con gli anni 70 che fanno spesso capolino ed è un revival sincero e godibile. Si autodefiniscono come il risultato di un’orgia tra Ty Segall, Josh Homme, Jack White e Ozzy Osbourne: serve altro?

GONG GONG GONG 工工工 – PHANTOM RHYTHM 幽靈節奏 (幽霊リズム)

[ 04.10.2019 | Cina | noise, blues, experimental ]

Ok, l’abbiamo capito: ottobre è stato il mese dei duo. Quello di questi due cinesi al debutto è un noise blueseggiante (o un blues noiseggiante?) che col solo supporto di basso e chitarra riesce ad ipnotizzare e a suonare distorto e malato. Tutto molto underground e free, siamo sicuri si rileverà l’ascolto bizzarro e stravagante che stavate cercando.

SEGUICI

Web • Facebook • Instagram • Twitter • Spotify

Last modified: 16 Novembre 2019

Web Hosting