Il Teatro degli Orrori Tag Archive

Vintage Violence – Capiscimi (acoustic version) [STREAMING]

Written by Anteprime

10 SONGS A WEEK | la settimana in dieci brani #31.03.2017

Written by Playlist

Tipografia & Dadalive, i prossimi concerti da non perdere a Pescara

Written by Eventi

Il 2017 inizia bene a Tipografia, club del capoluogo abruzzese che dedica i venerdì alla musica dal vivo, in collaborazione con Dadalive.

tip

Il primo appuntamento per questo venerdì 27 gennaio ci saranno i Nobraino3460608524 è il loro ultimo album, il quinto della carriera, uscito lo scorso 11 novembre per Woodworm Label, a due anni dal precedente L’Ultimo dei Nobraino. Tredici brani per un disco che segna la maturità di questa originalissima band, con una precisa intenzione che è già nel titolo: l’interazione con il proprio pubblico. Sì, perché quello nel titolo è un vero numero di un cellulare, a cui la band risponde in giorni e orari precisi. Un desiderio di riappropriarsi di spazi di socialità vera, a viva voce, tra i componenti della band e la “base”.
Opening act: Le Strade del Mediterraneo
link evento FB | apertura porte ore 21,30 | ingresso € 10 + DP in prevendita qui, € 12 alla porta

Il 10 febbraio sarà la volta di Pierpaolo Capovilla e soci. Il Teatro degli Orrori (La Tempesta Dischi), self-titled composto da dodici tracce che dipingono l’affresco di un’Italia allo sfacelo con disarmante ironia e sarcasmo. Un viaggio nella società italiana affrontato con la rabbia viscerale e lo struggente disincanto che contraddistinguono la band. L’album si spinge verso un rock più definito ed essenziale ma anche più ricercato, sottolineando il nuovo corso intrapreso dal gruppo, dove spicca l’attenzione poetica ai testi che da sempre contraddistingue la scrittura del frontman. Un album pensato e scritto per essere suonato live, la dimensione naturale de Il Teatro degli Orrori dove la band si esprime al meglio e sviscera tutta l’energia e la furia dei propri brani.
link evento FB | apertura porte ore 21,30 | ingresso € 12 + DP in prevendita qui, € 15 alla porta

Il secondo live di febbraio sarà quello di Dente, che porta in tour il suo ultimo Canzoni per Metà. Il primo singolo, “Curriculum”, è stato presentato lo scorso 13 settembre in diretta Facebook realizzando tredici diversi video in dodici ore, da mezzogiorno a mezzanotte, in una lunga maratona per le strade di Milano. Un modo inedito e coraggioso di usare i social network che ha appassionato pubblico e addetti ai lavori: le brevi clip hanno totalizzato nel corso della giornata più di 100 mila visualizzazioni. Dente è un musicista che negli anni ha conquistato un pubblico sempre più numeroso e affezionato riuscendo a imporre il suo personalissimo linguaggio pop dai tratti essenziali e ricercati. Dopo dieci anni di carriera il cantautore continuare a sperimentare, destrutturando la forma canzone pur mantenendo intatta una solida identità: le 20 tracce si snodano tra melodie intime e soffuse che accompagnano storie sentimentali agrodolci, caratterizzate da una poetica pungente, ironica e a tratti crudele.
link evento FB | apertura porte ore 21,30 | ingresso € 10 + DP in prevendita qui, € 12 alla porta

Tutti gli eventi sono riservati ai soci ARCI.

Read More

10 SONGS A WEEK | la settimana in dieci brani #17.06.2016

Written by Playlist

Lo Straniero: presto il disco d’esordio per La Tempesta Dischi

Written by Novità

La band piemontese pubblica il primo album: un pop-rock dalle sfumature psichedeliche ricamato su un telaio di due voci e di elettronica.

Continue Reading

Read More

Ritorna il Big Bang Music Fest

Written by Eventi

Si terrà dall’1 al 5 giugno la V° edizione del Festival della città di Nerviano (Milano), Big Bang Music Fest  (www.bigbangmusicfest.com).
Interamente organizzato dall’Associazione Culturale giovaninervianesi.it, la manifestazione musicale si svolgerà presso il Parco Comunale di viale Papa Giovanni XXIII, un’area verde di circa 4000m2 completamente a disposizione dei partecipanti e attrezzata con strutture ristoro, zona relax, zona mercatino e zona concerti, a ingresso rigorosamente gratuito.
Questa la line up prevista per l’edizione 2016:
1 giugno: PUNKREAS, Fratelli Calafuria, Merdonald’s
2 giugno: OTTO OHM, Raphael, Piero Dread, The Manzi
3 giugno: COEZ, Rancore, Ackeejuice Rockers, Ted Bee, Shiva
4 giugno: PLANET FUNK DJ SET, Aucan, Durdust, We Are Waves
5 giugno: IL TEATRO DEGLI ORRORI, Sick Tamburo, Andrea Rock, Voodoo

I concerti inizieranno alle ore 21.00 e termineranno entro le 00.30 circa. Dopo ogni performance live sul main stage, ci saranno degli aftershow dj set a tema con la serata, presso l’area ristoro.

Nelle giornate del 2, 3, 4 e 5 giugno la manifestazione sarà aperta dalle 11.00 del mattino e ospiterà varie attività per bimbi, famiglie, sportivi e cittadinanza in generale. In programma esposizioni d’auto d’epoca e Vespe, dimostrazioni di parkour, crossfit, basket e calcio. Per i più piccoli, ci sarà a disposizione un’area gonfiabili oltre a laboratori di giocoleria e intrattenimento.
Inoltre non mancheranno bancarelle d’artigianato dove acquistare t-shirt e gadegt, oltre a info point gestiti dalle diverse associazioni del territorio per informare sulle attività della zona, oltre che promuovere un utilizzo consapevole degli alcolici. Il pomeriggio di domenica 5 giugno sarà dedicato alla danza, con un concorso gratuito organizzato dal partner Koreutica.

Contatti Utili:
Pagina FB: www.facebook.com/Big.Bang.Music.Fest
Evento FB: www.facebook.com/events/1588769408117563
Website: www.bigbangmusicfest.com
e-mail: bigbangmf@gmail.com

Read More

Acinideva – Fuori dall’Eden

Written by Recensioni

Ecco un disco che è davvero degno di nota, un lavoro che ti spiazza soprattutto se si considera la casa discografica, la Nadir Music che solitamente tratta di generi più estremi. Il disco in questione è Fuori dall’Eden, composto dai genovesi Acinideva. Un ottimo prodotto Rock dall’ impronta cantautorale che riesce ad emozionare con i suoi riff e i suoi testi riflessivi i quali si indirizzano su tematiche sociali e sul genere umano in generale. Fuori dall’Eden è un disco di dieci tracce, ognuna con qualcosa da raccontare e far provare. Questo disco vanta di un sound roccioso ed elettronico fatto a pennello, non ci si stanca mai di ascoltarlo e la voce di Alessandro Ottaviani è un vero portento. Parliamo di un gruppo che potrebbe camminare a braccetto con i più affermati, come il Teatro degli Orrori, Johnny FreakMarlene Kuntz Massimo Volume.

Il platter si apre con “Eva” una canzone che ha la giusta dose di potenza e dolcezza con il basso di Loris Andreotti che fa davvero la differenza. Con la successiva “Norwegian Suite” si comincia a sentire la vena nervosa della band. “Lampedusa” mette in mostra le possenti chitarre di Fabio Cloud e Tommaso Piana: riff taglienti e nevrotici giri di chitarra il tutto condito con l’ottima prestazione di Ottaviani. Il brano già presagiva il successivo divampare dell’ incendio di fronte l’ incapacità dei governi europei di affrontare la questione. “Il Cantico dei Cantici” è il momento di pausa del disco; questa traccia per la maggior parte del tempo è dominata dalle prestazioni cantautoriali di Alessandro Ottaviani.  Si riparte a razzo con “Ossigeno”, altra traccia di ottima fattura che presenta rocciosi riff. “Arbeit Macht Frei” è un’altra canzone particolare, melodica e movimentata.

Le ultime canzoni da citare obbligatoriamente sono “L’Inganno” e la conclusiva “Prima del Bacio (Tra Paolo e Francesca)”, la prima forte e di un certo impatto e la seconda invece calma; quest’ultima assomiglia quasi ad una ninnananna, la giusta canzone per addormentarsi lievemente e scappare in un altro mondo sognando una realtà migliore.

Read More

Nadj – Ep

Written by Recensioni

Dopo diversi lavori alle spalle, tra cui l’ottimo Lp del 2007 e il comunque interessante L’Oeuvre au Noir del 2012, torna la francofona Nadj con un Ep che prova a rispolverare lo spirito di un tempo senza troppa convinzione, a dirla tutta. Con una vita fatta di musica che ormai supera i due decenni, il suo stile è sempre stato contraddistinto da una notevole astrattezza e da una continua ricerca di indipendenza sonora che l’hanno portata a scegliere sempre la strada dell’autoproduzione, pur, in questo caso, con la collaborazione di artisti membri del ben noto Il Teatro degli Orrori e la presenza non invadente della piccola ALMeidA, creatura della stessa Nadj del resto. Tutte le premesse lasciano supporre un lavoro stimolante, decisamente fuori dagli schemi e con notevoli spunti d’interesse eppure l’ascolto lascerà ben più d’un sapore amaro in bocca. Le quattro tracce fanno una fatica pazzesca ad amalgamarsi tra loro, creano un sound confuso, in cui elementi Blues e Grunge si mescolano al più classico Alternative Rock anni 90 ma senza mai scorrere in maniera fluida e gradevole ma piuttosto arrancando mal supportati dalla voce monotona e quasi cacofonica di Nadj e del suo francese fuori luogo. Sembra aprirsi in un demoniaco Avant Folk l’Ep quando partono le prime note di “Le Ciel de Nuit” ma il brano non prende mai consistenza, risolvendosi nella più completa banalità sonora. Non fa meglio la successiva “Le Fièvre” che dovrebbe garantire una certa potenza senza riuscirci mentre saliamo leggermente di livello con “Le Lion” che tuttavia resta di una insipidezza e d’una prevedibilità imbarazzante. Assolutamente senza senso l’ultima traccia, “Toutes les Fountaines”, buona solo a complicarci la comprensione d’un Ep che faccio davvero fatica a giustificare.

Read More

Il Teatro degli Orrori annuncia un nuovo tour

Written by Senza categoria

La band presenterà i brani del loro ultimo omonimo album Il Teatro degli Orrori, uscito ad ottobre 2015 per La Tempesta. Il disco è composto da dodici tracce che dipingono l’affresco di un’Italia allo sfacelo con disarmante ironia e il consueto sarcasmo. E’ un viaggio nella società italiana affrontato con la rabbia viscerale e lo struggente disincanto che contraddistinguono la band. Dal punto di vista stilistico, l’album si spinge verso un rock più definito ed essenziale, ma anche più ricercato, sottolineando il nuovo corso intrapreso dal gruppo, dove spicca l’attenzione ai testi che da sempre contraddistingue la scrittura di Pierpaolo Capovilla.

12 febbraio – Indie Druso – Ranica (Bergamo)
13 febbraio – OFF Modena – Modena
26 febbraio – Supersonic Music Club – Foligno (Perugia)
04 marzo – New Age club – Roncade (Treviso)
05 marzo – Sonar live – Colle Val d’Elsa (Siena)
11 marzo – sPAZIO211 – Torino
23 marzo – Teatro Auditorium Unical – Rende (Cosenza)
24 marzo – I Candelai – Palermo
25 marzo – Retronouveau – Messina
26 marzo – Barbara Disco Lab – Catania
30 marzo – Alcatraz – Milano – Milano
02 aprile – Capanno Black Out – Prato
23 aprile – Supernova – Genova

Read More

10 dischi del 2015 da NON ascoltare (una lista semi-seria)

Written by Articoli

Il Teatro Degli Orrori: le prime date del tour

Written by Senza categoria

Queste le prime date confermate del tour, in partenza il 22 ottobre:

22 Ottobre 2015 – Padova @ CSO Pedro
23 Ottobre 2015 – Torino @ Hiroshima Mon Amour
24 Ottobre 2015 – Pordenone @ Il Deposito
29 Ottobre 2015 – Roma @ Black Out
30 Ottobre 2015 – Napoli @ Casa della Musica
31 Ottobre 2015 – Catania @ Barbara Disco Lab
01 Novembre 2015 – Lamezia Terme @ Colorfest
06 Novembre 2015 – Parma @ Arci App Colombofili
07 Novembre 2015 – Segrate (MI) @ Magnolia
13 Novembre 2015 – Arezzo @ Karemaski
14 Novembre 2015 – Livorno @ The Cage
20 Novembre 2015 – Brescia @ Latteria Molloy
21 Novembre 2015 – Cesena (FC) @ Vidia
27 Novembre 2015 – Modugno (BA) @ Demodè Club
28 Novembre 2015 – Sant’Andrea Delle Fratte (PG) @ Urban Club
04 Dicembre 2015 – Trieste @ Teatro Miela
05 Dicembre 2015 – Marghera (VE) @ CSO Rivolta – La Tempesta
07 Dicembre 2015 – Grottammare (AP) @ Container Club
11 Dicembre 2015 – Bologna @ TPO
12 Dicembre 2015 – Firenze @ Auditorium Flog
18 Dicembre 2015 – Verona @ Emporio Malkovich

Read More

Il Video della Settimana: Il Teatro degli Orrori – “Lavorare Stanca”

Written by Senza categoria

Finalmente il ritorno de Il Teatro degli Orrori con “Lavorare Stanca”, il primo pezzo estratto da Il Teatro degli Orrori, nuovo disco della band a tre anni di distanza dal precedente Il Mondo Nuovo, il video è diretto da Mauro Lovisetto.


Read More

Web Hosting