Red Riot + Sick’n’Beautiful

Written by Live Report

Una notte all’ insegna del divertimento quella di giovedì 3 Dicembre. Sul palco dell’ Hades si esibiscono due straordinarie band con stili e caratteristiche differenti ma entrambe con la voglia di scatenarsi e divertirsi. Lo show comincia intorno le 23:15 e ad aprire le danze sono i Red Riot. La band, che definisce il proprio stile Metal’N’ Roll, propone uno show grintoso fatto di riff, poghi ed headbanging. La loro musica effettivamente è davvero movimentata ed emana rabbia. I ragazzi sanno tenere il palco: si muovo a ritmo, interloquiscono con il pubblico, sanno insomma come mantenere l’ attenzione.  Nella scaletta da loro suonata i pezzi che hanno fatto la differenza sono: “Squealers”, “Fight” e “Red Riot”, quest’ ultima eseguita in chiusura. Su tutte le loro canzoni si è percepita la forza dei ragazzi, ma è su queste che hanno dato prova di gran talento. L’ esibizione dei Rocker dura circa tre quarti d’ ora, lasciano il palco fieri e soddisfatti. Cala il sipario, si prepara il palco per i prossimi artisti che provengono da Roma.  Mi ritrovo così in una piccola pausa in cui fumare un paio di sigarette e scambiare quattro chiacchiere con alcuni presenti.  Si sente la possente batteria di Valentina “Evey” Sollazzo, i Sick’n’Beautiful sono pronti, gli attesissimi della serata stanno per iniziare. Sul palco ci sono cinque ragazzi vestiti da guerrieri cyber dello spazio. La loro storia infatti tratta di alieni ed astronavi. Il loro stile di musica si avvicina a quello di Rob Zombie, Nine Inch Nails, Garbage e  Kiss, dunque si tratta di un sound melodico ma nervoso. La loro esibizione merita un inchino; non solo hanno proposto buona musica ma sono stati cordiali con il pubblico napoletano ed hanno interagito con loro. Per fare un esempio: la discesa dal palco di Marco “Rev C2” Cattaneo per andare in mezzo ai partecipanti durante l’ esibizione e suonare la chitarra tra loro è stata una scena molto simpatica; si è inoltre prestato a fare foto e a scherzare. La scaletta è stata abbastanza esaustiva: né troppo lunga e neanche troppo corta, il giusto per rendere appetitoso lo show e non stancare. I Sick’n’Beautiful hanno sfornato delle vere chicche e senza ombra di dubbio il meglio si è sentito con “Radio Siren” e “Sick To Tehe Bone”, in cui troviamo una Greta “Herma” Di Iacovo sbalorditiva. Ottima prova anche per quanto riguarda “New Witch 666” e  la pacchiana “Queen Of Heartbreakers”, quest’ ultima dedica alle fanciulle presenti all’ Hades in quella serata. Infine, i grintosi romani hanno sfoggiato a metà concerto una cover di Katy Perry e una dei Kiss in chiusura; “E.T.” di Katy Perry è stata molto sensuale, la voce di Herma è fantastica mentre “I Was Made for Loving You” dei Kiss è stato un onorevole saluto che i ragazzi hanno fatto. Per non tirarle troppo sulle lunghe questa data organizzata dalla Live To Rock è stata un vero successo: il pubblico era presente, i gruppi ci sapevano fare ed il divertimento era assicurato.

Last modified: 20 Dicembre 2015

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Web Hosting