Aeguana Way

Written by Interviste

Per i lettori di Rockambula l’Alternative-Rock band lucana, Aeguana Way, che oltre a vantare collaborazioni con Marta Sui Tubi, Management Del Dolore Post-Operatorio e altri artisti di rilievo italiani, è inoltre salita su palchi prestigiosi come quello del Concertone del Primo maggio a Roma. Elogi a parte, li abbiamo voluti nelle nostre pagine web per farci raccontare qualcosa sulla loro terza fatica discografica Cattivi Maestri, titolo anche del loro primo singolo estratto di cui sta girando il video su You Tube da qualche giorno.

Ciao ragazzi, benvenuti su Rockambula. Iniziamo a parlare di questo vostro ultimo lavoro, Cattivi Maestri, perchè i nostri lettori (e non solo!) dovrebbero acquistarlo?
Ciao a voi. Ovviamente quasi nessuno compra a scatola chiusa ed è per questo motivo che abbiamo deciso di caricare tutto l’album su YouTube. Una volta ascoltati i brani in rete magari deciderete di acquistare l’album ad un costo ridottissimo sui principali digital stores. A quel punto, oltre ad aver comprato un prodotto “WOW!”, starete contribuendo al progetto in maniera concreta… non è fantastico

Cosa è che vi ha reso così turbolenti verso questo mondo e la società in genere, quanto è stato incisivo questo stato d’animo in fase di scrittura del disco?
Durante il processo creativo ci ha accompagnati un forte senso di inquietudine misto a tanta voglia di capirne le cause per poi, in seguito, reagire. La maggior parte del disagio scaturiva proprio da quello che leggevamo quotidianamente sui social network generando curiosità e insofferenza al contempo. Questa turbolenza è stata determinante in fase di scrittura, in realtà succede sempre così, ogni volta che inizio a scrivere questo fattore risulta fondamentale.

Visto che il vostro Cattivi Maestri parla di consigli e per passare ad argomenti più frivoli, consigliate ai nostri lettori un pezzo da proporre alla propria metà e uno per far baldoria con gli amici?
Ok, direi per la propria metà “Call Me A Dog” dei The Temple Of The Dog mentre per fare un pò di baldoria “Easy Money” di Johnny Marr.

E’ appena uscito il vostro videoclip della title track “Cattivi Maestri”, raccontate un aneddoto particolare avvenuto durante le riprese?
Il video è stato girato in piano-sequenza, ossia senza tagli per il montaggio, quindi il tutto doveva essere fluido e perfetto dall’inizio alla fine del brano. La cosa divertente era che, ogni volta che si rifaceva una take completa, la band era costretta a correre per ritrovarsi nel posto giusto tra una scena e l’altra totalizzando chilometri lungo i corridoi del grande palazzo. Alla fine eravamo tutti sfiniti, ma ne è valsa davvero la pena.

In Italia la musica mainstream è dettata sempre più da artisti confezionati dai reality show che monopolizzano radio, tv e media in generale. Mentre chi si discosta dal solito sound trova difficoltà anche solo nel portare un po’ di pubblico ai propri concerti. Il problema secondo voi dove sta?
Il problema risiede nella mentalità di pubblico e addetti ai lavori di tutto lo stivale. E’ il solito cane che si morde la coda. La massa, compresi i grandi media, segue e “spinge” i fenomeni da reality; i gestori o i promoter dei locali e dei festival, che quelli dei reality non possono nemmeno sognare di averli a prendere un drink al proprio evento, pretendono dagli emergenti sold out e numeri da rockstar però con cachet da operaio cinese part-time in nero; gli emergenti, a loro volta, si lamentano di questa situazione e se qualche collega ce la fa diventano pure invidiosi e “distruttivisti”.

A proposito di live, vista la vostra esperienza con band importanti e su palchi importanti. Quale concerto ricordate con più piacere e perché?
In assoluto il concerto del Primo Maggio ’13 a Roma, il perchè è abbastanza scontato, quel palco è davvero magico, l’adrenalina di quel giorno non la dimenticheremo mai.

Grazie mille, lasciamo a voi le ultime righe per concludere quest’intervista.
Grazie a voi! Speriamo di vedervi presto ai prossimi concerti…
Intanto vi invitiamo ad ascoltare il nuovo album (sui principali digital stores )
guardare il nuovo video e venirci a trovare sulla nostra pagina FB: www.facebook.com/aeguanaway

Last modified: 13 Gennaio 2015

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Web Hosting