Electro Pop Tag Archive

DI-RECT – Wild Hearts

Written by Recensioni

Influenze dagli anni 80 e 90 fino agli Arcade Fire più danzerecci nel nuovo degli olandesi.
Continue Reading

Read More

Violet Cold – Noir Kid

Written by Recensioni

Electropop, shoegaze e black metal insieme? Si può fare!
Continue Reading

Read More

Be a Bear – Martin Doesn’t Agree EP [STREAMING]

Written by Anteprime

Ascolta in anteprima il nuovo EP dell’orso bolognese con l’iPhone.
Continue Reading

Read More

Bad Pilot – Inverse

Written by Recensioni

Recensioni #09.2018 – CRLN / Bruno & the Souldiers / 77 Gianky Project / Alberto Cipolla

Written by Recensioni

What’s up on Bandcamp? || marzo 2018

Written by Novità

I consigli di Rockambula dalla piattaforma più amata dall’indie.

Continue Reading

Read More

10 SONGS A WEEK | la settimana in dieci brani #12.02.2018

Written by Playlist

Recensioni #01.2018 – Sendorma / Kill Your Boyfriend / Coding Candy / Deckard

Written by Recensioni

Recensioni #08.2017 – Benjamin Clementine / Iron & Wine / Metz / Kaufman / Torres

Written by Recensioni

Recensioni #04.2017 – Senza Benza / Adam Carpet / Droning Maud …

Written by Recensioni

Mai Stato Altrove @ Garbage Live Club, Pratola P. (AQ) | 04.03.2017

Written by Live Report

Chissà se Gabriele Blandamura ha mai avuto modo di leggere le mie considerazioni post esibizione degli special guests di Streetambula Music Festival 2015.

Continue Reading

Read More

Landlord – Aside

Written by Recensioni

Scrivere dei Landlord senza citare la loro partecipazione ad X-Factor sarebbe inutile e controproducente, nonché sintomo di incoerenza intellettuale. Se spesso queste “fortune” si rivelano in realtà controproducenti per artisti e band, stavolta stiamo assistendo ad un’interessante eccezione.
Portatori di un sound pulito e preciso, di soluzioni melodiche interessanti – anche se non rivoluzionarie – e di una delicata voce femminile (Francesca Pianini), i quattro di Rimini hanno potuto, grazie alla enorme cassa di risonanza della prima serata, portare nelle case degli italiani un sound diverso dal solito prodotto impacchettato e pronto all’uso da consumarsi in pochi mesi. I Landlord hanno davvero qualcosa da dire e cominciano a scrivere la loro storia con un EP dal titolo sibillino Aside fuori per INRI (e scusate se è poco).
Cinque tracce per poco più di venti minuti sono sufficienti a scrollarsi di dosso la pesante eredità televisiva: Let me tell you I don’t care about it / Leave it behind, get by, get by è il ritornello dell’opener “Get by” e sembra ribadire più volte questo concetto. I Landlord confidano nella bontà del proprio progetto e non abbandonano la strada maestra (in “Still Changing” il termine “stay” è ripetuto molte volte) facendo di un’elettronica sapientemente addolcita il proprio marchio di fabbrica. Royksopp, Arcade Fire e The National sono tra gli ispiratori del quartetto ma nessuna di queste influenze è così evidente da risultare sgradevole o troppo presente, tutto appare in perfetto equilibrio.

Aside è solo un assaggio di qualcosa che si preannuncia esplosivo, nonché il perfetto compromesso tra Electro, Trip-Hop e Pop, laddove quest’ultimo fa rima con ricercatezza e distinzione.
I Landlord preferiscono restare, almeno per ora, volutamente Aside e far leva sulle proprie possibilità, forti di una capacità compositiva superiore alla media e di un’attitudine elegantemente Pop che li rende padroni di un linguaggio di respiro internazionale.

Read More