What’s up on Bandcamp? [luglio 2022]

Written by Articoli

I consigli di Rockambula dalla piattaforma più amata dalla scena indipendente.
ADWAITH – BATO MATO

[ 01.07.2022 | post-punk, indie rock | UK | Libertino ]
Il secondo disco delle tre gallesi arriva a tre anni di distanza dal debutto e ce le fa ritrovare più in forma che mai: sempre in bilico tra post-punk e indie rock, noise pop e psichedelia, la formula sonora delle Adwaith non sarà forse la più originale che possiate ascoltare oggigiorno, ma è sicuramente musica scritta bene e che funziona alla grande.
Tra gli highlights del disco la traccia d’apertura Cuddio, squisitamente post-punk, e Nid Aur, col suo basso penetrante e le sue chitarre sferraglianti.

OOG BOGO – PLASTIC

[ 01.07.2022 | garage, psych | USA | Drag City ]
Garage misto a psichedelia, Drag City, California: dove l’avevamo già sentita questa storia? Ah già, sembra l’introduzione all’ennesimo nuovo album di Ty Segall, e invece si parla del debutto di questo interessantissimo artista losangelino.
La titletrack nonché singolo di punta ha un refrain quasi annoiato ma irresistibile, una perla slacker che dopo mezzo ascolto si stampa subito nella mente, mentre se volete la versione più festaiola e sbarazzina di Oog Bogo servitevi pure con Interstate: sarà certamente uno dei brani della vostra estate.

PARTY DOZEN – THE REAL WORK

[ 08.07.2022 | noise, experimental, jazz | Australia | Temporary Residence Ltd. ]
Si può fare un casino infernale solo con sassofono e batteria? A quanto pare sì, chiedere info a Kirsty Tickle e Jonathan Boulet, le due menti dietro il progetto dei Party Dozen.
35 minuti di musica in cui c’è davvero di tutto, ma soprattutto un mare di distorsioni in cui tuffarsi anima e corpo. Oltretutto, se persino uno a caso come Nick Cave ha deciso di collaborare in un brano dell’album (Macca The Mutt), evidentemente siamo davvero al cospetto di uno dei progetti più eccitanti usciti quest’anno.
E, se tutto ciò non è ancora riuscito a convincervi, ascoltatevi il brano di apertura The Iron Boot: ne uscirete spettinatə.

SNIFFANY & THE NITS – THE UNSCRATCHABLE ITCH

[ 08.07.2022 | punk, hardcore | UK | PRAH ]
Altro graditissimo debutto quello del quartetto da Brighton, sicuramente il disco più tirato e diretto che troverete questo mese nella nostra rubrica; voce sguaiata, sezione ritmica martellante, chitarre taglienti: di che altro c’è bisogno per fomentarsi per bene?
I due minuti (in realtà anche meno) di Piggy Bank sono una scarica 100% hardcore di quelle che, messa nella vostra playlist della corsa, vi trasformerebbe in dei novelli Marcell Jacobs (sempre che riusciate ad andare a correre con questo caldo, io ad esempio ho alzato bandiera bianca).

ARP – NEW PLEASURES

[ 15.07.2022 | elettronica, ambient, dub | USA | Mexican Summer ]
Il progetto dell’artista newyorkese Alexis Georgopoulos giunge al secondo capitolo della trilogia ZEBRA.
Il disco (che si vanta della collaborazione di vari esponenti di spicco della scena ambient internazionale, vedi ad esempio Jefre Cantu-Ledesma) fa del minimalismo la sua principale peculiarità, con la titletrack che è forse l’episodio più ritmicamente coinvolgente del lotto.
In generale un disco da ascoltare con la dovuta attenzione in modo da coglierne tutte le sfumature e le sonorità cangianti (si va dall’elettronica alla dub, passando per free jazz e new age), un viaggio sonoro e sensoriale che promette di regalare grandi sorprese.

LACES OUT – ROGER PODACTER [EP]

[ 15.07.2022 | post-hardcore, noise | USA | Nefarious Industries ]
Quattro tracce efferate e spigolose per il nuovo EP del turbolento trio di New York: il tiro è di quelli buoni, la pacca sonora arriva dritta “in your face” e la voglia di spaccare tutto è proprio quella giusta, poco altro da chiedere a un gruppo che suona post-hardcore nel 2022.
La conclusiva Ox è quella che strizza maggiormente l’occhio alla melodia, ma se volete la versione più terremotante dei Laces Out buttatevi nel pogo della doppietta SteadyBrick by Brick.

MINAMI DEUTSCH – FORTUNE GOODIES

[ 15.07.2022 | psych, kraut | Giappone | Guruguru Brain ]
Sempre fedeli alla preziosissima Guruguru Brain, insostituibile punto di riferimento per ogni amante della musica asiatica, i Minami Deutsch tornano col loro terzo lavoro e soprattutto col loro magico sound a metà strada tra psichedelia e kraut che anche stavolta non mancherà di farvi fare dei viaggioni immaginifici e imperdibili (e magari, se riuscite, beccateli anche dal vivo, vi assicuro che sono un’esperienza davvero impagabile).
Se anche voi di recente vi siete disperatə per lo scioglimento dei Kikagaku Moyo, non temete: la scena psichedelica orientale è più viva che mai.

EGGY – WITH GUSTO

[ 22.07.2022 | psych pop, avant-pop | Australia | Flightless ]
Ammetto che in questo mese forse mi è un po’ scappata la mano con le cose psych, ma del resto ogni mia estate va così. Oltretutto come fai a non parlare di una band australiana che chiama un suo album “With Gusto“? Seriamente, non potevo esimermi.
Qua e là la psichedelia eccentrica e dal gusto pop degli Eggy fa venire alla mente i magici Flaming Lips, e già questo non può che essere un punto a favore.
A Toast to Good Health è forse il brano del lotto che unisce meglio le anime psych e pop del sound della band, ma il consiglio è quello di stendersi al sole e ascoltarsi l’album tutto d’un fiato: relax garantito.

TALLIES – PATINA

[ 29.07.2022 | dream pop, indie pop | Canada | Bella Union ]
Quello della band di Toronto è un sound etereo e delicato, proprio come vuole l’antica tradizione dream pop. Brani come No Drems of Fayres e Special rappresentano degli ottimi esempi in questo senso, ma qua e là c’è spazio anche per un po’ di salvifiche distorsioni (vedi l’incursione shoegaze di Wound Up Tight).
Album che fa della melodia e delle atmosfere sospese e rarefatte il proprio leitmotiv, per un’esperienza di ascolto oltremodo sognante.

SEGUICI

Sito web  Facebook  Instagram  Twitter  Spotify

Last modified: 2 Agosto 2022

Web Hosting