Xabier Iriondo Tag Archive

Corrado Nuccini e Xabier Iriondo, “La Passione di Giovanna D’Arco” @ Villa Medici, Roma | 03.10.2019

Written by #, Live Report

Un capolavoro del cinema muto sonorizzato dal vivo: le impressioni dalla prima data del tour.
Continue Reading

Read More

La playlist del lunedì #15.04.2019 | Mount Kimbie, Giorgio Poi, Kazu…

Written by Playlist

… Verano, Alosi, Margherita Vicario e tante altre novità per sopravvivere al lunedì.
Continue Reading

Read More

‘Chi suona stasera?’ – Guida alla musica live di maggio 2017

Written by Eventi

Fine Before You Came, Sonic Jesus, Sleaford Mods… Tutti i live da non perdere questo mese secondo Rockambula.

Continue Reading

Read More

The Winstons – The Winstons

Written by Recensioni

I The Winstons sono un trio formato da Enro Winstons (tastiere, fiati, voce), Rob Winstons (basso, chitarra, voce) e Linnon Winstons (batteria, tastiera, voce). Trattasi di un rockettaro, ma pur sempre amorevole, papà e dei suoi pargoletti? O forse di 3 giovani capelloni scapestrati conosciutisi in un college, magari a sud-est di Londra, che scoprendo di portare lo stesso cognome e strimpellare 3 diversi strumenti decidono di metter su un gruppo per far baldoria insieme? No, niente di tutto questo, almeno in parte, perché dietro ai nomi sopra citati si celano le figure di 3 rappresentanti di razza della musica italiana degli ultimi anni: Enrico Gabrielli (Enro), Roberto Dell’Era (Bob) e Lino Gitto (Linnon), vero però è che soprattutto a sud-est di Londra il trio tende lo sguardo, alla Canterbury dell’indimenticabile decennio 65-75, e trattandosi dunque di Progressive era pressappoco impossibile che ad occuparsi di loro non fosse che la AMS Records, casa discografica molto attenta al presente come al passato di questo genere musicale. Il disco si apre con “Nicotine Freak”, brano scelto anche come singolo ad anticipare l’uscita dell’album, scelta più che condivisibile poiché si tratta di uno dei pezzi migliori del lotto ed è capace di rendere da subito chiare le intenzioni del trio. La voce, seppur meno emozionale, richiama a Robert Wyatt, il lavoro sulle armonizzazioni vocali è più che buono e musicalmente “Nicotine” suona come un Progressive che col passar del tempo diviene sempre sempre più freak. Si prosegue con brani che pur conservando sempre una matrice Progressive e Psichedelica si muovono in diversi territori, passando da brani più jazzati (“Diprodton”, che porta in realtà un titolo giapponese) a caldi saliscendi Pop (“Play With the Rebels” e “She’s My Face”) senza lasciarsi sfuggire neanche atmosfere più cosmiche (“…On a Dark Cloud”) o colorazioni in parte più scure e robuste (“Dancing in the Park With a Gun”). I 3 Winstons si muovono piuttosto agevolmente tra tutti questi territori ed il disco scorre via piacevolmente, ma senza picchi in grado di regalare quelle vibrazioni, quelle sensazioni, capaci di rendere grande un album o comunque una canzone, e purtroppo nel trittico finale (trittico per chi li ascolterà su CD, MC o in streaming, poiché nella versione in vinile “Number Number”, altra canzone che in realtà porta un titolo giapponese, e che probabilmente risulta essere la migliore delle 3, non sarà presente) il trio mi sembra soffrire un po’ di manierismo, non la migliore delle sofferenze per chi propone questo tipo di sound. Ai nostri, qua e là supportati anche dall’immancabile Xabier Iriondo e dalla tromba di Roberto D’Azzan, va il merito di ricordare molti ma di essere uguali solo a sé stessi, durante l’ascolto oltre al già citato Robert Wyatt, non sarà difficile trovare influenze dei Gong come dei Beatles, di Kevin Ayers come dei primissimi Pink Floyd e molto altro ancora risalente al già citato decennio dal quale gli Winstons sembrano provenire e non solo amare e celebrare, o prendere a pretesto per sfornare un disco. Il trio suonerà live in lungo e in largo per l’Italia per tutto il mese di Gennaio (e non è da escludere vengano annunciate nuove date in seguito), consiglio agli amanti del genere di selezionare la data più vicina a casa propria e non mancare all’appuntamento, credo che dal vivo gli Winstons possano regalarci belle sorprese essendo ancor più liberi di poter suonare free.

Read More

Todo Modo, esordio per Xabier Iriondo, Paolo Saporiti e Giorgio Prette

Written by Senza categoria

I Todo Modo, collaborazione tra Giorgio Prette, ex batterista degli Afterhours, Paolo Saporiti e Xabier Iriondo, chitarra degli Afterhours, hanno appena pubblicato per Goodfellas records l’omonimo esordio e sono pronti per le prime date dal vivo. Il nome scelto dal trio viene dal rivoluzionario romanzo di Sciascia e dal film di Elio Petri. L’esordio dei Todo Modo è un monolite noise pieno di rimandi alle esperienze pregresse dei tre musicisti e a soluzioni sonore difficilmente catalogabili nella scena rock odierna.

Xabier, Paolo e Giorgio, i Todo Modo, hanno appena iniziato il tour che porterà in giro per l’Italia il loro album d’esordio:
. 25 Novembre – Roma, Teatro Quirinetta (special guest ZApha)
. 26 Novembre – Bologna, Locomotiv
. 8 Gennaio – Milano, Bloom di Mezzago
. 9 Gennaio – Avellino, Meet
. 16 Gennaio – Ravenna, Bronson

Read More

Afterhours unica data a Modena

Written by Senza categoria

Gli Afterhours tornano live con una data unica a Modena. L’appuntamento è il prossimo 18 settembre a Modena, all’Arena Ponte Alto. Come annunciato in un video pubblicato qualche giorno fa su Facebook sulla pagina ufficiale della band e rilanciato sul profilo Twitter, quella di Modena sarà la sola occasione per vedere gli Afterhours live in formazione completa. Il gruppo è infatti alle prese con l’intenso lavoro sul nuovo album, previsto per il 2016. Dopo il fortunatissimo tour invernale nei teatri con la nuova formazione che, oltre agli “storici” membri Manuel Agnelli (voce e chitarre), Roberto Dell’Era (basso), Rodrigo D’Erasmo (violino) e Xabier Iriondo (chitarre), vede la presenza di Fabio Rondanini (batteria) e Stefano Pilia (chitarre), gli Afterhours hanno deciso di vivere un appuntamento unico con il loro pubblico. Poi, il lavoro in studio riprenderà per arrivare all’uscita del disco, prevista per il 2016. Sarà una performance puramente rock, nel solco della storia quasi trentennale della band. La data sostituisce quella inizialmente prevista sempre a Modena per il 28 giugno. I biglietti acquistati allora in prevendita saranno validi per la nuova data.

Read More

GO DAI FEST “I CINQUE GRANDI”. MANUEL AGNELLI (Afterhours) cura la serata finale della rassegna.

Written by Senza categoria

Domenica 12 Maggio 2013 presso l’Angelo Mai Altrove Occupato di Roma. Ospiti Rodrigo D’Erasmo, Angelo Maria Santisi, Alos, Xabier Iriondo, Bachi da Pietra e molti altri. Cinque serate. In cinque mesi. Con cinque direttori artistici speciali.

Fritz da Cat, Enrico Gabrielli (Calibro 35), Roberta Sammarelli (Verdena), Xabier Iriondo (Afterhours), Giulio Ragno Favero (Il Teatro degli Orrori). E il gran finale con Manuel Agnelli (Afterhours). 

 Angelo Mai Altrove Occupato, Roma. Da un‘idea di Daniele “ilmafio“ Tortora e Rodrigo D‘Erasmo.

SPETTACOLO FINALE A CURA DI MANUEL AGNELLI

12 MAGGIO 2013

ANGELO MAI ALTROVE OCCUPATO

Viale delle Terme di Caracalla, 55 a, Roma www.angelomai.org

Inizio spettacoli: 21:00

Ingresso 8 euro

MANUEL AGNELLI (Afterhours)

Fosse stato “solo” il fondatore degli Afterhours non sarebbe oggi il direttore artistico dell‘evento conclusivo di Go Dai.
Voce e scrittura inconfondibili, quella manciata di canzoni che tutti conoscono a memoria, una collaborazione con Mina che in pochissimi possono vantare.
Lui ha inventato il “Tora! Tora! Festival” e negli ultimi anni ha dimostrato che può esserci una via nuova all‘essere indipendenti: quella del completo raggiungimento dell‘autonomia, non solamente artistica.
Leggi alla voce libertà. 

MUSICISTI / PERFORMER:

Manuel Agnelli + Rodrigo D’Erasmo + Angelo Maria Santisi [chamber trio in anteprima assoluta]
Alos + Xabier Iriondo duo
Bachi da Pietra
Valentina Chiappini [installazioni]
Cristiano Carotti [installazioni]
Eleonora Di Vita [danza]
Antonio Rezza e Flavia Mastrella [performance esclusiva]
+ interazioni e ospiti a sorpresa
dj set
Giulio Ragno Favero, Fritz da Cat, ilmafio

 READ MORE:

www.angelomai.org

http://www.facebook.com/GoDaiFest

http://www.facebook.com/angelomai

Read More