I Cani Tag Archive

Nuovo album e video per I Cani

Written by Senza categoria

“Il bello delle attese è che poi finiscono”: il nuovo album de I Cani si chiama Aurora e uscirà il prossimo 29 gennaio in CD, VINILE e DIGITALE per 42 Records con distribuzione Master Music e Believe. I Cani non sono nient’altro che la band-non band capitanata da Niccolò Contessa, musicista romano che nel 2010 si era fatto notare pubblicando, in forma anonima, due canzoni su YouTube (“I Pariolini di Diciott’anni” e “Wes Anderson”) e che l’anno dopo, con l’uscita del Sorprendente Album d’esordio de I Cani è stato al centro di un caso discografico senza precedenti nel panorama della musica indipendente italiana.

Read More

I Cani firmano la colonna sonora del film “La felicità è un sistema complesso”

Written by Senza categoria

Dopo il successo al Torino Film Festival, è uscito  nelle sale il 26 novembre “La felicità è un sistema complesso”, il nuovo film di Gianni Zanasi (“Non pensarci”) con Valerio Mastandrea, Beppe Battiston e Hadas Yaron. La colonna sonora originale è stata composta da Niccolò Contessa (I Cani), e contiene anche due brani già noti, “Come Vera Nabokov” e “Asperger”, più una nuova canzone scritta appositamente per il film e che non sarà contenuta nel nuovo album de I Cani, in uscita nei primi mesi del 2016.
Qui di seguito il trailer del film:

Read More

Welcome Back Sailors: il 24 novembre esce Tourismo

Written by Senza categoria

I marinai, nel loro continuo peregrinare, vivono il paradosso di visitare molti posti ma di non riuscire a viverne appieno nessuno. Spesso se ne vanno lasciando promesse pronte ad infrangersi e portandosi dietro profumi, avventure e ricordi, che presto si trasformano in echi lontani. Ritornano a casa arricchiti, più esperti del mondo, ma non più di tanto cambiati. Come i musicisti, in fondo. Il disco dei Welcome Back Sailors è il resoconto di un viaggio che ha toccato innumerevoli porti e da ciascuno di essi ha guadagnato un sapore, un’emozione, un suono, un qualcosa da raccontare. Contiene diversi percorsi di vita, sfumature a volte inaspettate, che confluiscono però in una sonorità univoca, riconoscibile. Ma Alessio e Danilo restano sempre loro, gli amici che suonavano Hardcore e Punk, mantenendo un’attitudine che non si direbbe potersi sposare così bene con l’elettronica. Perché Tourismo è questo, undici pezzi colmi di influenze diversissime che però suonano bilanciate, calde, in equilibrio su un complesso tappeto di synth e campionatori. Canzoni che non nascono a tavolino, ma che si sviluppano in sala prove, si stratificano suono dopo suono senza seguire un canovaccio preciso, che devono molto alla casualità, che nello specifico ha la forma di un vecchio sintetizzatore anni 80 trovato da qualche parte. Come l’apertura di “Best Friend” o il dream Pop lievemente sporcato di “Faces”. Come il continuo gioco di sfocature e rimandi agli eighties di “Love Is a Mirror”, o “Falling” (entrambe impreziosite dalla voce di Sara Loreni), più serrata ritmicamente ma sempre immersa in quel warm sound di Zeroseveniana memoria che potrebbe aiutare a definire i nostri marinai della bassa padana. Marinai che dai loro viaggi sembrano aver scoperto il segreto su come si scrive un ritornello trascinante (“Shining Blue”), ma anche su come creare brevi suggestioni strumentali basse ed evocative, come “Panorama”. Qualcuno ha definito la loro musica la polaroid sbiadita di un tramonto balearico e “Lonely Boy”, immersa nei glitch, conferma la descrizione, ma quando serve non lesinano tinte più decise, come in “Something Great”, con una batteria à la The Radio Dept. Sanno essere eterei e allo stesso tempo coinvolgenti (“Today”), in un continuo avvicendarsi di sensazioni apparentemente contrastanti, sul filo di una ripetitività ovattata prima di aprirsi nei ritornelli e nel solo del sassofono di Stefano Cristi, che chiude alla grandissima “Act Like You Are Crazy”. La chiusura definitiva, invece, risponde al nome di “Jason Dill” ed è un lento gioco di aggiunte su un rarefatto giro di basso, voci campionate, percussioni processate con infiniti effetti, e la tromba di Paolo Moscatelli a colorare appena l’incedere della canzone. Ultima nota, che serve a tracciare la differenza forse più marcata rispetto al loro precedente “Yes/Sun”: “Tourismo” è nato nella bassa, dopo due anni di giri per Italia e resto d’Europa, ed è stato poi portato all’Alpha Dept di Bologna, dove insieme ad Andrea Suriani (I Cani, My Awesome Mixtape, Drink to Me) è stato ultimato, registrato, cesellato, mixato e masterizzato; perché quando si vuole costruire un mondo attorno ad un suono, a volte un marinaio in più, specie se giovane ma già navigato, può tornare solo che utile. Non resta che giocare con l’unione delle parole “tour” e “turismo”, che in modo differente determinano uno stato di mobilità, di curiosità, di posti visitati, di luoghi vicini e lontani, ma che implicano sempre una scoperta. E adesso i Welcome Back Sailors sono tornati a raccontarcela.

Read More

Management del Dolore Post Operatorio – McMao

Written by Recensioni

Che la grande burla abbia inizio! L’ilarità dei Management del Dolore Post Operatorio la noterete sicuramente già dalla copertina (e dal titolo) del cd dove si prendono gioco del grande Mao Tse Tung. Qualcuno di voi, poi, probabilmente ricorderà il gruppo per l’esibizione in Piazza San Giovanni a Roma in occasione del concertone del Primo Maggio, dove Luca Romagnoli (il cantante) impugnò un preservativo come fosse un’ostia raccomandandone l’uso corretto a tutti. Fosse solo questo, fin qui nulla di così strano per chi li conosce, ma quando poi lo stesso ha deciso di calarsi le braghe davanti a tutti i presenti sono arrivati non solo la censura da parte della Rai (che riprendeva il concerto) ma anche la menzione sull’autobiografia di Piero Pelù dei Litfiba uscita da poco in libreria. I Madedopo hanno tuttavia molto di più da offrire al proprio pubblico, soprattutto sul versante incisioni in studio. Chiariamoci: molti li definiscono una band da vedere assolutamente live, io preferisco invece ascoltare i loro album. In McMao c’è stato anche un avvicendamento nella formazione: Luca Di Bucchianico ha sostituito il dimissionario Andrea Paone al basso; un cambio per fortuna paritario che non ha fatto perdere lo smalto e la grinta presenti già in Auff!. Si dice sempre che il secondo lavoro per una band sia il più difficile, ma già dal primo singolo estratto “La Pasticca Blu” è stato chiaro che il percorso tracciato da Auff! ha trovato in McMao un degno successore. La band lancianese cambia di nuovo pelle contaminando ancora di più la sua musica rispetto al disco che li ha lanciati. Ciò che appare chiaro è anche una maggiore attenzione ai testi, più curati seppur sempre molto diretti. Si parte con “La Scuola Cimiteriale” in cui l’elettronica un po’ english va a fare da contraltare all’attitudine Rock dei Madedopo, con qualche spunto alla Franz Ferdinand. Svettano fra tutte le tracce “Coccodè” e “Requiem Per Una Madre”, sempre a metà fra il Rock americano degli Weezer e la New Wave dei Devo.

Il brano più convincente è “Il Cinematografo”, in cui le chitarre liberano tutto il loro impeto travolgente dopo un inizio più soft ed introspettivo. Per quanto ci riguarda possiamo solo dire che è forse poco riuscita la cover di “Fragole Buon Buone” di Luca Carboni. Inevitabile forse perdere il confronto con l’originale, anche se rimane apprezzabile il tentativo di rendere la canzone più “moderna” e fruibile per un pubblico Indie Rock con suoni ben lontani dalla versione del cantautore bolognese. Inoltre, forse al posto del singolo di lancio “La Pasticca Blu” avrei scelto “James Douglas Morrison”, omaggio all’indimenticato leader dei The Doors, dai contorni più radiofonici, ma sono veramente piccoli dettagli in un contesto musicale veramente riuscitissimo. I Madedopo sono ormai una splendida realtà nella scena Indie Rock italiana e conquistano, per quanto mi riguarda, il podio con I Cani e i Gazebo Penguins. Starà a loro in futuro confermare quanto da me scritto, ma se ascolterete i ritmi ossessivi e ripetitivi de “La Scuola Cimiteriale” non potrete che darmi ragione. Guai a inserirli ancora nelle nuove leve! La nuova rivoluzione musicale è

Read More

Mazzumaja VII

Written by Senza categoria

Nutrito e di assoluto rispetto il cartellone musicale: le note dei diversi generi, dal Rock al Pop, dalla Classica, alla Rural, dal Folk al Jazz, si diffonderanno in ogni dove. Ben 21 sono infatti le formazioni che, più o meno numerose, si alterneranno per tre giorni tra le Osterie, le Piazzette e sul Palco dell’Area Concerti, dando vita ad oltre 100 ore di spettacolo. In questo senso spicca, senza ombra di dubbio il cartellone dei Concerti:

Venerdì 11 Luglio nel Main Stage di Largo Amorosi si esibiranno BUD SPENCER BLUES EXPLOSION. Ad inaugurare il palco, con la prima esibizione della serata, i MATTI DELLE GIUNCAIE.

Sabato 12 Luglio Notte per palati fini con le note toste e la voce calda dei NUJU, band calabrese in costante quanto netta ascesa, ad introdurre la verve creativa dei MANAGEMENT DEL DOLORE POST OPERATORIO.

La serata di chiusura di Domenica 13 Luglio sarà inaugurata da una interessante realtà musicale emergente, ossia NU BOHEMIEN. Chiusura
con il canonico botto grazie a I CANI.

Read More

TRAFFIC FESTIVAL 2014 – ANNUNCIATA LA PRIMA SERATA

Written by Senza categoria

Continuano a essere svelati i nomi in cartellone per l’edizione 2014 del Traffic Free Festival, quest’anno in collaborazione con Il Gioco del Lotto. Ad affiancare i Litfiba e l’estemporanea accoppiata fra I Cani e Max Pezzali, ecco l’atteso headliner straniero del festival torinese: si tratta – in esclusiva nazionale – dei Pet Shop Boys, leggendario duo electro pop britannico che si esibirà dal vivo venerdì 25 luglio.

Read More

Litfiba al Traffic

Written by Senza categoria

TRAFFIC 2014 YESTERDAY > TODAY

Il più grande festival gratuito d’Italia torna dal 24 al 27 luglio in PIAZZA SAN CARLO – TORINO. DOMENICA 27 LUGLIO tocca ai LITFIBA

A pochi giorni dal primo annuncio relativo alla serata di sabato 26, che vedrà esibirsi I Cani insieme a Max Pezzali, una nuova conferma per l’undicesima edizione del Traffic Free Festival, quest’anno in collaborazione con Il Gioco del Lotto. Si tratta del gruppo che ha fatto la storia del rock in Italia, i Litfiba, che saliranno sul palco per una data in esclusiva nazionale. Al centro dello show ci sarà il repertorio della Trilogia del Potere, ossia gli album usciti tra il 1983 e il 1989: Desaparecido, 17 Re e Litfiba 3.  La formazione ricalcherà quella dell’epoca: oltre a Piero Pelù e Ghigo Renzulli, comprenderà infatti altri due fondatori della band fiorentina, Gianni Maroccolo e Antonio Aiazzi, con Luca Martelli alla batteria.

Read More

TRAFFIC 2014 YESTERDAY > TODAY

Written by Senza categoria

Il più grande festival gratuito d’Italia torna dal 24 al 27 luglio.

SABATO 26 LUGLIO, I CANI VS MAX PEZZALI

PIAZZA SAN CARLO – TORINO

Torna con la sua undicesima edizione Traffic Free Festival, che si terrà quest’anno dal 25 al 27 luglio nel salotto della città di Torino, piazza San Carlo, con un preambolo a sorpresa il 24 luglio. L’idea intorno alla quale gravita il programma è di mettere in cortocircuito ieri e oggi, attraverso un gioco di echi, rimandi e citazioni, in modo da evidenziare ciò che del passato è ancora parte del presente. Perciò quest’anno Traffic è Yesterday > Today. A simboleggiare il tema conduttore è la prima data annunciata, che sabato 26 luglio mette a confronto sul palco esponenti di due generazioni del pop italiano, che pur venendo da mondi lontani, trovano un punto d’incontro in un linguaggio realistico e legato alla gioventù della propria generazione: I Cani e Max Pezzali. La serata vedrà la band romana impegnata in uno show completo, arricchito dalla presenza di Max Pezzali, che salirà sul palco per interpretare con loro alcuni brani  (ovviamente ancora top secret).

Per quanto riguarda Pezzali, si tratta dell’unica apparizione dal vivo di quest’anno, mentre I Cani, dopo avere girato l’Italia in lungo e in largo per concerti, si apprestano a chiudere il ciclo vitale di Glamour con una serie di esibizioni estive, le ultime prima di una pausa che verrà interrotta solo se e quando ci sarà del nuovo materiale.

Read More

I Cani: “Corso Trieste” è il nuovo video

Written by Senza categoria

“Corso Trieste” è il quinto video estratto da Glamour, il fortunato secondo album de I Cani, uscito lo scorso ottobre per 42 Records, con distribuzione Universal. La canzone realizzata con il contributo dei Gazebo Penguins, una delle più apprezzate band della scena Emo Punk italiana, racconta l’adolescenza concentrandosi su un singolo episodio apparentemente insignificante che diventa simbolico di un intero periodo dell’esistenza.

09 MAGGIO ROMA – AUSGANG C/O ATLANTICO LIVE CLUB (+ I Mostri – Testaintasca)
INGRESSO 13€ + DP

12/06/14 – BOLOGNA – BIOGRAFILM FESTIVAL PARCO DEL CAVATICCIO – Ingresso Gratuito

13/06/14 – DESIO (MB) – PARCO TITTONI

14/06/14  CARNAGO (VA) – BISBOCCIA FEST – Ingresso Gratuito

11/07/14  BRESCIA   CRAZY COW FEST – Ingresso Gratuito

12/07/14 – AREZZO – MENGO MUSIC FEST   – Ingresso Gratuito

13/07/14 – COMUNANZA (AP) – MAZZUMAJA – Ingresso Gratuito

18/07/14 GENOVA – GOA BOA FESTIVAL

24/07/14 – PADOVA – RADAR FESTIVAL – Prevendite TBA

02/08/14 – ZUNGOLI (AV) – Z.I.F. ZUNGOLI IN FESTIVAL – Prevendite TBA

08/08/14 – ROCCA D’ASPIDE (SA) – LE NOTTI DELL’ASPIDE – Ingresso Gratuito

10/08/14 – ATTIGLIANO (TR) – SAN LORENZO GIOVANI – Ingresso Gratuito

Read More

Si prepara l’unica data piemontese de I Cani

Written by Senza categoria

Riceviamo e pubblichiamo:

Dopo il sold out dello scorso 14 dicembre con il concerto degli LnRipley ritorna ad Asti The Hangover Party, il nuovo format nato dalle menti delle Associazioni Dance Calling e Indi(e)Avolato, due realtà ormai consolidate nell’organizzazione di appuntamenti musicali sul territorio locale e regionale, e portato a compimento grazie alla collaborazione con il Palco 19, una delle più suggestive location cittadine. I protagonisti di questa seconda edizione saranno I Cani, la band indipendente che più di ogni altra si è imposta all’attenzione nazionale nell’ultimo biennio diventando in breve tempo un fenomeno di massa. Fresca di pubblicazione del suo secondo album Glamour (42Records/Universal), la band romana sarà ad Asti per la sua unica data del “Glamour Tour” in Piemonte. In apertura il grande talento astigiano Solotundra, vero nome Andrea Anania, che presenterà il disco d’esordio “What we did last winter”, uscito qualche mese fa e che ha incantato la critica specializzata. A seguire i dj Pier e Lo2 di Dance Calling saranno i protagonisti di una seconda parte di serata che si annuncia infuocata e che si protrarrà per tutta la notte.

Read More

Prosegue il tour de I Cani + nuovo videoclip!

Written by Senza categoria

Continua il tour di presentazione di Glamour, l’ultima fatica de I Cani. Alle date che già abbiamo segnalato ne sono state aggiunte altre, perciò vi riportiamo l’intero calendario. Vi segnaliamo, inoltre, che è uscito il videoclip realizzato per il brano “Come Vera Nabokov”, che trovate di seguito. Godetevelo!

15 FEBBRAIO – MILANO – MI AMI ANCORA

21 FEBBRAIO – VERONA – AUDITORIUM MALKOVICH

22 FEBBRAIO – COLLE VAL D’ELSA (SI) – SONAR

27 FEBBRAIO – PALERMO – I CANDELAI

28 FEBBRAIO – CATANIA – CENTRO CULTURE CONTEMPORANEE ZO

7 MARZO – TANETO DI GATTATICO (RE) – FUORI ORARIO

8 MARZO – TREVISO – NEW AGE CLUB

21 MARZO – MARIANO COMENSE (CO) – IL CIRCOLO

22 MARZO – ASTI – PALCO 19

Read More

I Cani 16/11/2013

Written by Live Report

Non sono mai stato un fan sfegatato dei romani I Cani, anzi,  conoscevo appena un brano tratto da uno split realizzato con i simpatici e altrettanto grandi Gazebo Penguins. Eppure la possibilità di assistere a un loro concerto mi ha smosso un inquietante entusiasmo. Sarà stato merito di quell’unico pezzo di cui accennavo in precedenza? Chissà…

testaintasca1

In un Pin Up pieno a metà assistevo ancora tiepido alla performance del gruppo di apertura, i Testaintasca, quartetto capitolino e piacevole e inaspettata sorpresa che ha interagito meravigliosamente con il pubblico presente, sfoderando uno dietro l’altro i migliori colpi del repertorio, compresi alcuni brani del loro ottimo esordio, Maledizione! da “Un Minuto Duro” fino a “Maledizione!” passando per “Sai che c’è”, “Cazzi Tuoi”, “Collaborare”, “Blu”, “Settembre”, “Grazie al Cielo”, “La Musica (Mi Piace Tanto)”. Dopo mezzora di live il palco si svuota, avvolto dalla penombra e da un suono che ricorda le astronavi della pellicola Independence Day. Silenziosi, senza nessuna altezzosità, i quattro ragazzi si sono posizionati ai loro posti di combattimento. Il primo colpo diretto e micidiale è stato dettato dalla batteria metronomica di Simone, che scandiva l’opening di “Come Vera Nabokov”, una canzone viscerale e a tratti romantica, la summa della loro proposta musicale.

testaintasca2

Una a una, come da una Gatling, sono partite le altre tracce in uno spettro sonoro che racchiudeva molte song tratte dall’ultimo Glamour senza rinunciare ai classici come “Hipsteria” o “Velleità”. Menzione particolare va anche al brano citato in apertura di questa recensione,“Asperger”, delirio elettronico dai toni amari e malinconici. Ogni paragone con i vari Subsonica o Bluvertigo, raffronto che personalmente trovo fuori luogo, si demolisce nell’esecuzione disperata di “Storia di un Impiegato” e soprattutto della punteggiante “FBYC (Sfortuna)”, una piccola perla che ha traslocato da giorni nella mia mente e mi costringe a canticchiarla a oltranza. Un lungo e bellissimo concerto che si chiude con un bis nel quale Contessa da sfoggio di due suoi gioielli che già in tanti stavano reclamando, “Velleità”, presente nel precedente Il Sorprendente Album d’esordio dei Cani e “Lexotan”, già hit del nuovo lavoro. Il modo migliore per lasciarmi, appena dopo aver fatto conoscenza.

scaletta cani

Non sono ancora diventato un fan sfegatato de I Cani, per ora mi ritengo solo un giovane segugio. Tuttavia il mio fiuto col tempo è migliorato notevolmente.

Read More