Biagio Accardi 30/01/2015

Written by Live Report

Biagio Accardi @ Cavallerizza Reale, Torino, 30/01/2015

La cornice del concerto di stasera è la Cavallerizza Reale di Torino, pezzo forte del patrimonio culturale della città, attualmente occupata per via del triste futuro che l’Amministrazione Comunale le ha preservato. Il protagonista della serata è Biagio Accardi, cantastorie originario di Tortora (CS), cittadina situata nel Parco Nazionale del Pollino, polmone verde tra Calabria e Basilicata. Lo spettacolo di Biagio si intitola Kairos, uno dei modi con cui i greci definivano il tempo, da intendersi non come tempo numerico (Kronos) ma come tempo propizio per agire, quello delle opportunità, quello dell’espressione “è arrivato il tempo”. Le canzoni di Biagio, appartenenti al genere Folk, richiamano la musica della tradizione popolare del Sud. Alcune di esse, le Strine calabresi, fanno proprio parte di questa tradizione, pur discostandosi da questa. Se la tradizione prevedeva infatti l’utilizzo della chitarra battente, Accardi si accompagna con chitarre amplificate, sassofono ed effetti registrati. Con questi strumenti, la sua voce e la sua simpatia porta avanti una la sua missione: rieducare alla lentezza, invitare alla riflessione sul modo di vivere frenetico, dedito al consumismo ed altamente contraddittorio (“buttiamo il cibo e contemporaneamente combattiamo la fame”). Si sposta solo in treno per i viaggi più lunghi, mentre per il tour estivo nelle piazze dei paesini che incontra lungo il percorso sul Pollino, viaggia a piedi in compagnia della sua asina Cometa Libera. Dopo una breve chiacchierata Biagio ha definito la serata un po’ sottotono. Avrà avuto i suoi buoni motivi per farlo, di sicuro l’accoglienza in città non è stata delle migliori visto il numero ridotto di partecipanti, ma per chi c’era le sue parole non sono state vane: basta riflettere un attimo per capire che ci sono milioni di modi di vivere in maniera più serena. Alle volte prendere in mano le redini della nostra esistenza sembra qualcosa di impossibile da fare, in realtà ogni momento è quello propizio per agire. Ogni momento è Kairos.

biagio accardi600

Last modified: 6 Febbraio 2015

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Web Hosting