foto report Tag Archive

Algiers @ Astoria, Torino | 13.11.2017

Written by Live Report

L’Astoria di Torino ha ospitato lunedì 13 novembre sul palco del suo basement gli Algiers, band che con soli due album pubblicati è riuscita ad attirare su di sé una discreta attenzione.

Continue Reading

Read More

An Evening with Giorgio Moroder @ Big Bang! OGR Officine Grandi Riparazioni, Torino | 30.09.2017

Written by Live Report

È stato bello tornare a varcare l’ingresso delle OGR di Torino, ed è stato ancor più bello scoprire che questa lunga riqualificazione (ben 3 anni di lavori) non ne ha alterato il grande fascino.

Continue Reading

Read More

Ofeliadorme @ Blah Blah, Torino | 22.04.2017

Written by Live Report

Il Blah Blah di Torino ha ospitato lo scorso 22 Aprile la band bolognese degli Ofeliadorme per il tour di supporto alla loro ultima fatica Secret Fires, disco prodotto da Howie B e distribuito da Al-Kemi Records/Ala Bianca a partire dallo scorso 17 marzo.

Continue Reading

Read More

Edda @ Officine Corsare, Torino | 10/03/2017

Written by Live Report

La prima volta che mi trovai di fronte al rinato Rampoldi, che da poco aveva pubblicato il suo trasparente esordio solista Semper Biot dopo 13 anni di silenzio, ero al Blah Blah insieme a pochi intimi, un concerto all’ora dell’aperitivo ascoltando un qualcosa che con Martini, olive e salatini aveva ben poco da spartire.

Continue Reading

Read More

Nudist + Origod @ Blah Blah, Torino, 13/01/2017 [SHORT LIVE & PHOTO REPORT]

Written by Live Report

Venerdì scorso il Blah Blah di Torino ha ospitato, direttamente dalla Capitale del Male Firenze, i Nudist, band che propone un Post-Metal ricchissimo di ispirazioni (tanto da diventar molto altro e far stare un po’ stretta l’etichetta) che con l’ottimo See the Light Beyond the Spiral, uscito nel Marzo del 2015, aveva fatto parlare molto bene di sé.
A fare gli onori di casa, salendo per primi sul palco, sono stati gli Origod. Entrambe le formazioni hanno presentato i loro futuri dischi, in uscita nei prossimi mesi. P1110434P1110596vlcsnap-0163-01-16-19h23m24s310
La band torinese formata da Vincenzo Circosta (voce), Dario Chiadini (chitarra), Luciano Chertan Cotta (batteria) e Marco Miglietti (basso), ha offerto un energico e coinvolgente spettacolo di matrice Hardcore-Metal capace però di spaziare verso atmosfere più tipicamente Hard Rock. vlcsnap-8964-02-09-19h23m08s625vlcsnap-7216-06-08-12h27m50s421P1110438
Forse a scaricare, forse a nutrire, una tensione mantenuta sempre su buonissimi livelli, Luciano Cotta alla conclusione dei brani ha spesso picchiato ancor più duro sul suo strumento o liberato urla con un’espressione del volto ardente e ricca di passione per la musica proposta. I 4 ragazzi hanno dimostrato un grande affiatamento ed il loro live centrato sui brani di Solitude in Time and Space, disco che sarà pubblicato a breve, è volato via molto piacevolmente caricando l’ambiente della giusta energia per il set della formazione toscana.vlcsnap-7735-03-15-22h23m58s757P1110589vlcsnap-5281-02-18-06h10m07s429
I Nudist, per l’occasione presentatisi in trio col solo Francesco Caprotti alla batteria, oltre che Gabriele Fabbri alla chitarra (chiaramente una Nude) e Lorenzo Picchi al basso ed alla voce, sono saliti sul palco pochi minuti dopo la fine del set degli Origod ed hanno presentato Bury My Innocence, lavoro che vedrà la luce il prossimo 20 Marzo grazie alla produzione di Argonauta Records, Dio Drone ed una serie di altre labelsvlcsnap-3251-04-05-19h26m36s859P1110631 P1110622
Il trio toscano ha offerto una coinvolgente ed intensa miscela di sonorità. La tostissima sezione ritmica, coi suoi numerosi cambi di tempo e la sua precisione, ha dimostrato una consistenza ed una qualità molto elevate, ma la vera protagonista della serata è stata la chitarra di Gabo, principale artefice dei movimenti sonori della band. Le sue incursioni in territori ora più psichedelici, ora più Stoner, ora più Doom, suonano naturalissime e grazie all’ottimo lavoro di France e Lore risultano sempre capaci di mantenere una certa inquietudine di fondo.
vlcsnap-8907-01-16-05h58m38s123vlcsnap-9154-08-02-13h59m00s221vlcsnap-2041-11-10-15h41m23s912
La proposta della band è anarchica e complessa ma ha l’abilità di arrivare semplice, oltre che parecchio gustosa e impattante. Per quanto visto e sentito durante questo live credo sia dunque ipotizzabile immaginare si dirà un gran bene anche del prossimo lavoro di questa solida formazione fiorentina. Una sensazione ben più che personale vista l’ottima risposta del pubblico presente. P1110623vlcsnap-4664-08-24-16h31m54s138

Read More

Quilt @ Blah Blah, Torino, 2 Novembre 2016 [PHOTO REPORT]

Written by Live Report

Carezze e calore. Questo offrono dal vivo i Quilt, formazione di Boston passata mercoledì scorso al Blah Blah di Torino.
La band è formata dalla cantante e chitarrista Anna Rochinski, dal chitarrista Shane Bulter, da Kevin Lareau al basso e da John Andrews alla batteria. Il loro Pop (Dream & Psych) filtrato di Folk ed il buonissimo e meditativo songwriting risultano capaci di creare un’atmosfera tanto viva quanto rilassata nell’ambiente e nei cuori dei presenti.823p109073127
La Rochinski seduce con la sua voce vellutata e con la sua eterea e sorridente presenza, capace di farti sentire al sicuro, ricordandomi molto, proprio per questi motivi, Rachel Goswell.
Anna non è la sola a cantare pur essendo la voce principale della formazione, durante l’esibizione viene spesso affiancata dalla seconda voce di Bulter (che eseguirà anche un brano dove la voce principale sarà la sua) e dai molti cori, ottimamente impastati, dove non manca mai neanche il supporto di Lareau ed Andrews.4138p1090688-216-1280x73832-1280x738
La band pur centrando il concerto sulla sua ultima fatica, Plaza, data alle stampe lo scorso Febbraio, non manca di proporre brani, e non pochi, dai due precedenti album (Quilt del 2011 e  Held in Splendor del 2013), proponendo una piacevolissima carrellata di una quindicina di brani che sono un intenso abbraccio e che hanno il solo difetto di scivolare via fin troppo velocemente.36-1280x73835-1280x73811-807x616p1090680-2-1280x722p1090711-1280x722
Queste melodie rilassate, questo tuffo negli anni Sessanta e quei sentori d’Oriente liberati nell’aria durante l’esibizione regalano un live raffinato e sognante che va ben oltre le più rosee aspettative. Quattro talentuosi ragazzi questi Quilt, capaci di creare un calore familiare, capaci di tenerlo vivo anche una volta scesi dal palco, capaci di risultare freschissimi nel loro guardare al passato.p1090756-2-1280x779p1090774-2-1280x72219-1151x7389-1280x73825-1280x738
[Guarda/Ascolta “Talking Trains” eseguita al Blah Blah]

Read More

Danielle De Picciotto & Alexander Hacke @ Blah Blah, Torino, 22 Ottobre 2016 [PHOTO REPORT]

Written by Live Report

Danielle De Picciotto e Alexander Hacke hanno presentato sabato scorso al Blah Blah di Torino il loro ultimo lavoro, Perseverantia, dato alle stampe il 6 Maggio di quest’anno.
I due, che fanno coppia anche nella vita da ormai una quindicina d’anni, sono tra i più grandi sperimentatori del circuito musicale e non solo. Alexander Hacke ha inizato a suonare da giovanissimo con i Sentimental Jugend in compagnia di Christiane Vera Flescherinow (autrice del libro culto Noi, i Ragazzi dello Zoo di Berlino) prima di entrare a far parte, neanche quindicenne, dei seminali Einstürzende Neubauten (dei quali ancora tutt’oggi è una delle colonne portanti) nel 1980 ed inserirsi sei anni più tardi nei Crime & the City Solution di Simon BonneyDanielle De Picciotto è artista eclettica, co-fondatrice della berlinese Love Parade, pittrice, voce degli Space Cowboy e soprattutto visual artist (saranno sue le immagini che accompagneranno il live).
p1090423-2
p1090361-2
p1090354-2
Perseverantia è stato registrato nel deserto del Mojave e se ne porta dentro il respiro. I 7 titoli del disco sono tappe di una sorta di ricerca di chiarezza, di risveglio spirituale e nuova filosofia di vita; sono 7 titoli figli del nomadismo scelto dalla coppia dopo aver lasciato Berlino 5 anni fa, una scelta non facile ma un cammino che ancora oggi, con perseveranza, continua. Un disco che per questi motivi risulta facilmente collegabile al lavoro solista della De Picciotto, Tacoma, uscito lo scorso anno.
p1090476-2
p1090367-3
p1090489-2
p1090483-3
p1090431-2
Il set, dove troviamo prevalentemente la De Picciotto al violino, all’elettronica ed alla ghironda ed Hacke alla chitarra ed ai tamburi, è un avvolgente lavoro di matrice Experimental-Drone che presenta suoni spettrali, morbidezze, rumori e silenzi, alternando una  gran quantità di feedback a percussioni ora metalliche ora tribali e sfociando talvolta in territori psichedelici ed in ritmi Noise piuttosto ossessivi. Si tratta di un live prettamente strumentale che non fa però mancare qualche incursione vocale grazie allo splendido spoken word della De Picciotto (in questi casi piuttosto vicina a Laurie Anderson) ed al profondo timbro della mantrica voce di Hacke.
p1090398-2
p1090380-2
p1090450-2
Un live meraviglioso proposto da due anime gemelle che rappresentano al meglio la perfetta simbiosi del loro muoversi nell’arte e nella quotidianità della vita; a dimostrarlo quegli sguardi, quel reciproco, intenso e naturale, cercarsi, figlio di una complicità vera e profonda. I due sul palco paiono talvolta sagomare coi loro occhi un qualche ipotetico fuoco idealmente posto tra loro.
Musica (in)quieta ed affascinante; personaggi, anzi, persone, altrettanto affascinanti ed al contempo incredibilmente semplici, capaci di regalare al pubblico accorso al Blah Blah una serata indimenticabile.
p1090385-2
p1090477-4
p1090360-2

Read More

Arrington De Dionyso’s – Malaikat Dan Singa [FOTO REPORT]

Written by Live Report

A due anni dal precedente passaggio in città, sempre al Blah Blah, Arrington De Dionyso ritorna con il suo progetto Punk-Rock Trance d’ispirazione indonesiana Malaikat Dan Singa.

P1050336 (361x640)

Il Nostro sfoggia una mise (prima di rimanere in canottiera al terzo brano) meno eccentrica di quella con la quale i torinesi lo ricordano al suo ultimo passaggio in città ma certamente la sobrietà continua a vivere altrove.

P1050324 (640x367)

P1050337 (640x361)

Arrington strega con la sua forte presenza scenica e con la sua folle voce multidirezionale che porta spesso a pensare a strumenti di terre lontane.

P1050331 (640x361)

P1050326 (640x361)

A supportare Arrington (probabilmente ai più conosciuto per i suoi lavori a nome Old Time Relijun) una band di buonissima qualità con il bassista che sfoggia tra l’altro un tatuaggio degli Einsturzende Neubauten ed una maglietta dei Piano Magic, come si potrebbe non volergli bene?

P1050384 (640x361)

P1050354 (361x640)

Quasi nemmeno il tempo che l’ultima nota del live sfumi via che dal pubblico qualcuno domanda “quando tornerai?”, “spero presto” risponde un radioso De Dionyso e vedendo com’è andata la serata credo insieme a lui lo sperino tutti i presenti.

P1050388 (640x361)

P1050374 (640x361)

Non c’è un banchetto, a fine live il merchandising, essenzialissimo, viene venduto direttamente da sopra il palco tra sorrisi, strette di mano, abbracci e facce felici tra il pubblico come tra i componenti della band.

P1050392 (640x361)

Read More

Levante 18/09/2015 [Photo Report]

Written by Live Report

Abbiamo scambiato quattro chiacchiere con Levante prima del live di venerdì scorso al Parco del Castello di L’Aquila.
In attesa di leggere l’intervista godetevi questo bellissimo photo report.

Photo Credits © Beatrice Ciuca

12045694_10207666189397982_3855050547770142825_o 12038954_10207666164917370_4663897721832867787_o 12034429_10207666180277754_4294919473197581094_o 12034315_10207666186837918_6141236701475807016_o 12031449_10207666170877519_1767643275509575274_o 12030325_10207666175357631_707673366824464050_o 12029609_10207666184237853_3333891253833548540_o 12029567_10207666174797617_7207076594749366075_o 12028659_10207666164357356_3162814066029667628_o 12027341_10207666188797967_6161436349072845537_o 12022593_10207666182317805_6350779620513949502_o 12017606_10207666183357831_7904330243610096908_o 12017498_10207666174197602_6194259668032108111_o 12015095_10207666166757416_2935768997174874121_o 12010612_10207666174317605_8953635065564912389_o 12006698_10207666168037448_3476002178155433262_o 12006593_10207666164597362_1716837260448054885_o 12006554_10207666190318005_2202374862925949673_o 12002583_10207666177797692_3883114511407539473_o 12001043_10207666186397907_4833329027091520201_o 12000959_10207666169437483_9212529853666066395_o 11999755_10207666164957371_4300174831163644387_o 11887547_10207666190398007_1995633992313726771_o 11879066_10207666178117700_1301084768447783429_o 11802663_10207666169037473_9165105070471895379_o 11754729_10207666167317430_1762510015322472388_o 11223671_10207666187437933_1025872530576884134_o 11036417_10207666188357956_8565616579683632522_o

Read More