Dente Tag Archive

Pattoni – Oceano, Ora

Written by Recensioni

Perché la vita di ognuno di noi è già di per sé incredibile a suo modo.
Continue Reading

Read More

In equilibrio tra passato e futuro – Intervista a Dente

Written by Interviste

Autoritratto di un artista ripercorrendo le tracce del suo nuovo album uscito per INRI.
Continue Reading

Read More

Dalla Campania a Montreal – Intervista al produttore Roberto Forlano

Written by Interviste

In occasione dell’uscita della compilation dedicata all’album capolavoro del 1999 The Fragile dei Nine Inch Nails, da lui prodotta, abbiamo incontrato il produttore, promoter e dj campano per parlare di scena emergente, estera, mercato discografico, litigate con Colapesce e tanto altro.
Continue Reading

Read More

10 SONGS A WEEK | la settimana in dieci brani #22.01.2018

Written by Playlist

Stramare – Non Preoccuparti

Written by Recensioni

“I Giardini di Marzo – Lucio ’74” – Il tributo dei Lato B domenica a Milano

Written by Eventi

Un omaggio al grande musicista italiano che si tramuta in uno spettacolo lungo più di 2 ore.

Continue Reading

Read More

Dente @ Hi-Hat Play Live, Collecorvino (PE) | 17.02.2017

Written by Live Report

Dente, al secolo Giuseppe Peveri, in giro per l’Italia per la promozione del suo ultimo disco Canzoni Per Metà, per la sua unica data abruzzese è stato ospite dell’Hi-Hat Play Live di Collecorvino, in provincia di Pescara. Una bella prova per il cantautore di Fidenza, che con l’ironia che lo contraddistingue ha saputo tenere la scena davanti ad un pubblico desideroso di cantare e divertirsi.

(foto di Antonello Campanelli)

Continue Reading

Read More

Tipografia & Dadalive, i prossimi concerti da non perdere a Pescara

Written by Eventi

Il 2017 inizia bene a Tipografia, club del capoluogo abruzzese che dedica i venerdì alla musica dal vivo, in collaborazione con Dadalive.

tip

Il primo appuntamento per questo venerdì 27 gennaio ci saranno i Nobraino3460608524 è il loro ultimo album, il quinto della carriera, uscito lo scorso 11 novembre per Woodworm Label, a due anni dal precedente L’Ultimo dei Nobraino. Tredici brani per un disco che segna la maturità di questa originalissima band, con una precisa intenzione che è già nel titolo: l’interazione con il proprio pubblico. Sì, perché quello nel titolo è un vero numero di un cellulare, a cui la band risponde in giorni e orari precisi. Un desiderio di riappropriarsi di spazi di socialità vera, a viva voce, tra i componenti della band e la “base”.
Opening act: Le Strade del Mediterraneo
link evento FB | apertura porte ore 21,30 | ingresso € 10 + DP in prevendita qui, € 12 alla porta

Il 10 febbraio sarà la volta di Pierpaolo Capovilla e soci. Il Teatro degli Orrori (La Tempesta Dischi), self-titled composto da dodici tracce che dipingono l’affresco di un’Italia allo sfacelo con disarmante ironia e sarcasmo. Un viaggio nella società italiana affrontato con la rabbia viscerale e lo struggente disincanto che contraddistinguono la band. L’album si spinge verso un rock più definito ed essenziale ma anche più ricercato, sottolineando il nuovo corso intrapreso dal gruppo, dove spicca l’attenzione poetica ai testi che da sempre contraddistingue la scrittura del frontman. Un album pensato e scritto per essere suonato live, la dimensione naturale de Il Teatro degli Orrori dove la band si esprime al meglio e sviscera tutta l’energia e la furia dei propri brani.
link evento FB | apertura porte ore 21,30 | ingresso € 12 + DP in prevendita qui, € 15 alla porta

Il secondo live di febbraio sarà quello di Dente, che porta in tour il suo ultimo Canzoni per Metà. Il primo singolo, “Curriculum”, è stato presentato lo scorso 13 settembre in diretta Facebook realizzando tredici diversi video in dodici ore, da mezzogiorno a mezzanotte, in una lunga maratona per le strade di Milano. Un modo inedito e coraggioso di usare i social network che ha appassionato pubblico e addetti ai lavori: le brevi clip hanno totalizzato nel corso della giornata più di 100 mila visualizzazioni. Dente è un musicista che negli anni ha conquistato un pubblico sempre più numeroso e affezionato riuscendo a imporre il suo personalissimo linguaggio pop dai tratti essenziali e ricercati. Dopo dieci anni di carriera il cantautore continuare a sperimentare, destrutturando la forma canzone pur mantenendo intatta una solida identità: le 20 tracce si snodano tra melodie intime e soffuse che accompagnano storie sentimentali agrodolci, caratterizzate da una poetica pungente, ironica e a tratti crudele.
link evento FB | apertura porte ore 21,30 | ingresso € 10 + DP in prevendita qui, € 12 alla porta

Tutti gli eventi sono riservati ai soci ARCI.

Read More

10 SONGS A WEEK | la settimana in dieci brani #13.01.2017

Written by Playlist

La Band della Settimana: Blindur

Written by Novità

Blindur è un duo nato nella primavera del 2014 da Massimo De Vita (cantautore, polistrumentista e produttore) e Michelangelo Bencivenga (polistrumentista). Il duo napoletano nei primi 18 mesi circa di attività ha già collezionato più di 100 concerti tra Italia, Belgio, Islanda, Francia e Irlanda (prendendo parte ad importanti festival internazionali come ad esempio il Body and Soul a Westmeath), prodotto un Ep dal vivo “Casa Lavica live session”, vinto l’edizione 2014 del premio Donida, il premio Muovi la Musica 2014, il premio Nuova Musica Italiana 2015, il premio Pierangelo Bertoli 2015; il premio Fabrizio De Andrè 2015. Blindur è tra i 40 convocati per l’edizione 2016 di Musicultura. Ha aperto i concerti di numerosi artisti del panorama indipendente italiano come Tre Allegri Ragazzi Morti, Dellera, Dimartino, Giorgio Canali e Rossofuoco, Cristiano Godano, Il Disordine delle Cose, Iosonouncane, Dente.
Blindur ha collaborato in ambito internazionale con artisti irlandesi come Johnny Rayge con il quale ha realizzato un mini tour di 11 date in Italia nel novembre 2014, ha condiviso il palco con il poeta e cantautore canadese Barzin nella data napoletana del suo ultimo tour europeo, ha inoltre lavorato con Birgir Birgisson, storico fonico e produttore di Sigur Ros e non solo.
Il sound del duo si ispira alle atmosfere del Folk e del Post Rock, con un piede a Dublino e l’altro a Reykjavík.
Per quanto riguarda i testi invece, il riferimento è sicuramente la tradizione e la poetica del cantautorato italiano.
Nonostante siano solo 2 i musicisti in scena, il suono è ricco e articolato e l’ampio set up (chitarre acustiche ed elettriche, banjo, glockenspiel, effettistica ed elettronica minimale, cassa, rullante e tamburello, il tutto rigorosamente a pedale) contribuisce a dare la sensazione di stare ascoltando una band al completo.
Vincitori, lo scorso 5 marzo, del Premio Buscaglione 2016 e del Premio Tempesta Dischi sempre per “Sotto il cielo di Fred”, sono la Band della Settimana di Rockambula.

Read More

I Mulai vincono il 27° Rock Contest

Written by Eventi, Senza categoria

Le sonorità elettro pop dei bresciani Mulai, duo composto dai fratelli Giovanni e Nicola Bruni Zani, hanno conquistato il podio del 27° Rock Contest, concorso nazionale di musica per artisti e gruppi emergenti.
I Mulai (la parola in indonesiano vuol dire “inizio”), si sono aggiudicati la vittoria sabato 5 dicembre nel corso della finalissima all’auditorium Flog di Firenze, convincendo il pubblico e la giuria di giornalisti e artisti presenti (tra cui Rachele Bastreghi dei Baustelle, Appino dei Zen Circus, Dente e Max Collini degli Offlaga Disco Pax).
Il premio consiste nella partecipazione al cd Rock Contest 2015, la distribuzione digitale tramite Audioglobe, il tutoraggio di un anno da parte dello staff del concorso e la possibilità di registrare il proprio cd presso SAM – Studi di registrazione.
I Mulai sono fautori di un’elettronica pop, fluida e sussurrata, vagamente psichedelica, influenzata da dubstep e downtempo, con linee vocali dirette e orecchiabili. Il primo ep Something for Someone è appena uscito ed è stato prodotto e mixato da Giovanni Bruni Zani e masterizzato da Mauro Abbatiello al 4cmp studio di Milano.

Read More

Premio Buscaglione: ultimi 10 giorni per iscriversi

Written by Senza categoria

Ultimi dieci giorni per iscriversi al Premio Buscaglione, il concorso a cadenza biennale dedicato alla figura artistica di Fred Buscaglione, che nelle prime tre edizioni si è affermato quale una delle più interessanti manifestazioni italiane di canzone d’autore. La prima fase di iscrizione online, aperta il 15 settembre, vede ad oggi già 250 iscritti, e chiuderà il 15 novembre. Per partecipare è sufficiente andare nella sezione “concorso” del sito www.sottoilcielodifred.it e inserire due link youtube, uno di un brano registrato in studio e uno dal vivo. L’iscrizione è gratuita e l’unico requisito è che i brani siano in lingua italiana. Il Primo Premio consisterà in 3000 euro e nella possibilità di esibirsi in 5 dei festival partner della rassegna, il Premio della Critica darà diritto a 1500 euro e alla possibilità di esibirsi in 10 dei festival partner della rassegna, il Premio La Tempesta Dischi consentirà di vedere un proprio brano inserito all’interno della compilation prodotta annualmente della più prestigiosa etichetta indipendente Italiana ed infine il Premio King Kong – Radio 1 consentirà di presentare il proprio progetto all’interno della celebre trasmissione condotta da Silvia Boschero. Il tutto ricordando la figura artistica di Fred Buscaglione, legato a doppio filo alla città di Torino, in cui è nato il Premio, ed al concept dello stesso, tanto per la lunga gavetta compiuta prima di raggiungere il successo quanto per il suo coraggio nel configurarsi come un artista fuori dagli schemi e che non è mai sceso a compromessi. La nuova edizione segue di qualche mese la pubblicazione della compilation “Sotto il Cielo di Fred – un tributo a Fred Buscaglione”, realizzata per finanziare il Premio e a cui hanno partecipato, manifestando il proprio sostegno alla rassegna, artisti del calibro di Brunori sas, Dente, Bugo, Lo Stato Sociale, Perturbazione e molti altri. Il concorso è rivolto a coloro che lo stesso regolamento del Premio definisce “cantautori post-contemporanei”, ossia ai musicisti – singoli o gruppi – che si fanno portavoce della nuova canzone italiana con un approccio originale e moderno. La prerogativa è quella dell’utilizzo della lingua madre nei testi, la speranza quella di riscontrare un approccio aperto alla contaminazione di generi e stili. Autori che raccontino i nostri tempi con sagacia, consapevolezza e carisma, e che sappiano tenere un palco e conquistare il pubblico. Le candidature avverranno come di consueto esclusivamente attraverso il sito della manifestazione (www.sottoilcielodifred.it), la prima in Italia ad aver introdotto qualche anno fa la possibilità di iscriversi sul web. Fra tutti gli iscritti verranno selezionati dieci semifinalisti che si esibiranno quindi live nella fase finale che avrà luogo a Torino a marzo 2016; nove saranno selezionati da una giuria tecnica composta da musicisti ed esperti del settore, uno verrà indicato dal voto popolare sul sito.

Read More