Umbria Tag Archive

[CONTEST] Vinci un biglietto per Agnes Obel + Timber Timbre a Terni

Written by Eventi

In regalo due ingressi per la data di giovedì 28 luglio presso l’Anfiteatro Romano nell’ambito della programmazione di Baravai.
Continue Reading

Read More

Agnes Obel + Timber Timbre a Baravai 2022

Written by Eventi

La manifestazione torna nella splendida location dell’Anfiteatro Romano di Terni con un calendario ricco di eventi musicali e culturali.
Continue Reading

Read More

Stereochemistry: Italiena Tour 2015

Written by Senza categoria

E’ il sesto inverno che Miss Stereochemistry torna in Italia per portare il suo spettacolo itinerante nel Bel Paese. Una tradizione da non interrompere, specialmente in vista dell’uscita del nuovo disco, Harlequin EP prevista per gennaio 2016. L’”Italiena Tour” chiude l’anno e anche il capitolo musicale segnato dall’uscita del disco Ruins in Bloom (pubblicato a gennaio 2015 ed anticipato dal relativo tour di presentazione nel precedente mese di dicembre), con un’opera di satira che prende di mira non solo il concetto di appartenenza nazionale, religiosa e sociale, ma anche quello di appartenenza allo stesso genere umano. Dal 12 al 22 novembre una serie di appuntamenti live tra Liguria, Toscana, Umbria, Lazio, il Veneto ad il Friuli per poter apprezzare pienamente le doti cabarettistiche dell’artista serba. Per Miss Stereochemistry, così come ama definirsi, si tratta di un felice ritorno in Italia, dove ha compiuto gli studi universitari dopo aver lasciato la sua Belgrado alla fine degli anni Novanta; successivamente si è trasferita in Svezia (per iscriversi ad un dottorato di Audiologia!), poi in Spagna e in Inghilterra, lavorando attualmente in Germania: una sorta di Ulisse della musica, alla costante ricerca di nuove fonti di ispirazione e di contaminazione.

ITALIENA TOUR 2015
12/11 – Arci Camalli (Im)
13/11 – Giardini Luzzati (Ge)
14/11 – La Ciminiera (Ge)
15/11 – Da Bacchus (Sp)
16/11 – Murphy’s Meeting Point (Ts)
18/11 – Klamm (Roma)
19/11 – Chupito Bar (Pg)
20/11 – Bar Matteotti (Vi)
21/11 – Circolo dei Baccanali (Ms)
22/11 – Kilometro 01 (Ve)

Read More

GTO – Little Italy

Written by Recensioni

Gli umbri GTO – una delle autorità in campo Folk’Roll della scena espansa italiana – fanno cinquina col nuovissimo Little Italy, undici tracce da ascoltare e sudare insieme, suoni da ballare al ritmo caracollante della loro aria agrodolce che fa rientrare in forma col pensiero senza mai rinunciare a divertire. Maturi istrioni delle storie senza confini e delle parole senza ipocrisie, i GTO rimangono comunque sempre moderni “cantastorie” che si indignano e si divertono con una immutabile e incontenibile verve energetica, tanto da non esitare a rimettersi insieme – dopo una parentesi personale – e ricominciare il gioco delle argomentazioni messe in musica.

Undici brani per una Italietta che zoppica, i suoi difetti, scossoni, amoreggiamenti e disfunzioni, qualche soddisfazione e moltissime illusioni che disegnano nella critica un rapporto “Nazionale” poco affabile, buche e falle che fanno acqua nella patria del vino e il gioco accomodante di ritmi, languori sofisticati, visioni carretteire che conducono l’immaginazione oltre gli steccati della vista e che i GTO da sempre favoriscono agli ascolti con la loro gentile iniziazione al viaggio dei viaggi, di tutte quelle sensazioni scintillanti e meticcie che fanno grandi le circonferenze della musica: si,  i loro dischi sono viaggi sconfinati senza biglietto e che non mostrano nessuna ruga di stanca, non hanno peccati di vanità solo una forza magnetica che non ti fa staccare dalle loro poesie in movimento eterno, in movimento tra testa e cuore e qualcosa di più.

Metti il disco sotto l’occhio vigile del lettore e buon viaggio, tutta la forza gravitazionale del loro carattere girovago inizia a diffondere il marchio inconfondibile della formazione  umbra, vita, e personalità di prim’ordine che tange di solitudine la ballata pensierosa “Il Rude”,  di latin la titletrack, un pizzico conturbante di ondulamenti gipsy “Lumea Mea Este”, il decolté sinuoso della bella lussuria Mex “Granelli Di Sabbia” o gli echi che profumano di campagna, aia e danze nella genuina agitazione che “Festa Popolare” diffonde ed allarga come un amore arrivato alla sua dolce funzione. La vogliamo dire tutta? Un bella botta de vita che gira e rigira come una trottola, una piena torrentizia di professionalità, scioltezza e tutta la sana riconferma di una band che non ha più bisogno di presentazioni.

Una realtà “mobile” in forma smagliante. Bentornati!

Read More

Web Hosting