Circolo Magnolia Tag Archive

Reptile Youth in Italia!

Written by Senza categoria

Con l’omonimo disco di debutto, pubblicato dalla hfn Music, label che ha lanciato artisti del calibro di Trentemoller, i Reptile Youth hanno conquistato le indie charts europee grazie ai singoli “Speeddance”, “Fear” e “Shooting Up Sunshine”, suonando nei più importanti festival tra cui Roskilde e Airwaves e conquistando un posto di tutto rispetto nel panorama psycho-dance-punk. Adesso il duo danese arriva in Italia per presentare il nuovo album Rivers that run for a sea that is gone, mixato da Brian Thorn (David Bowie, Arcade Fire) e masterizzato da Joe Lambert (Animal Collective e Tha National) in uscita il 14 marzo. Il concerto è previsto per il 27 marzo al Circolo Magnolia di Milano. Da non perdere!

Read More

I Wooden Shjips in Italia!

Written by Senza categoria

Il quartetto trance rock californiano formato da Omar Ahsanuddin alla batteria, Dusty Jermier al basso, Nash Whalen all’organo e Erik “Ripley” Johnson alla chitarra e voce approda in Italia per presentare il nuovo bellissimo album Back Land, pubblicato dalla Thrill Jockey l’11 novembre. La miscela di psichedelia, rock elettrico anni 70 e space rock costituisce ancora il mondo sonoro del quartetto che però qui si apre a toni più morbidi e brillanti includendo per la prima volta anche una chitarra acustica e una vena melodica inedita sino ad oggi. Di seguito le date dei live:

25 febbraio 2014 – Milano – Magnolia

26 febbraio 2014 – Roma – Circolo degli Artisti

27 febbraio 2014 – Ravenna – Bronson

28 febbraio 2014 – Torino – Spazio211


Read More

Built to Spill

Written by Live Report

Ci ho messo parecchio a compilare questo report, me ne rendo conto. Non è tanto questione di tempo a disposizione, quanto di riordinare le idee che un concerto ti dà, in un determinato contesto e in un dato periodo della tua vita. Non che i Built to Spill siano il gruppo della mia vita, sono andata al concerto più che per curiosità che per fanatismo o ammirazione, ma la band sa muovere certe corde e se sei in un mood un po’ blu, è fatta. Il sound cupo, rumoroso in modo controllato ed elegante della band di Doug Martsch risuona nel parco del Circolo Magnolia davanti a pochissime persone (pochissime rispetto a quello che mi sarei aspettata, l’area davanti al palco era zeppa di gente, ma pur sempre di dimensioni molto contenute): il concerto si apre con “Goin’Against Your Mind” e insomma, il mio scazzo non sarebbe migliorato affatto. Martsch è nevrile nel modo di cantare, saldo davanti al microfono, un fascio di nervi: crede ad ogni parola che dice e questo rende il messaggio molto più immediato.

Il pubblico è molto attento, silenzioso, concentratissimo. Sembra un concerto d’altri tempi o pare di assistere a un vaticinio. I suoni non sono sempre pulitissimi, forse colpa della location: troppe acute che disturbano. Dopo “In The Morning”, “Revolution” e “Centre of the Universe” ho già le orecchie bollite. I Built to Spill non vantano chissà che presenza scenica, parlano pochissimo, si limitano a ringraziare, in italiano, quando si ricordano. Ma non è certo quel tipo di comunicazione che ricercano, né quel tipo di comunicazione che vuole il loro pubblico. Dopo l’intensa “Get a Life” la scaletta per me scorre abbastanza placida (“Heart”, “Strange”, “Sidewalk”, “Joyride”), fino a “I Would Hurt a Fly” che mi risveglia dalla trance mistica della confusione scazzo-depressiva che mi stavo portando addosso e mi fa godere della bella esecuzione di “Else”, “Fuck 2006” e della mia preferita, “Carry The Zero”. Una bella esecuzione, sì, per quanto Martsch non ce la faccia vocalmente più da almeno cinque canzoni: le frasi vengono troncate prima di quando avrebbero dovuto essere, come se mancasse il fiato e i falsetti sono addirittura stonati in più riprese.

La band rientra per un encore inaspettato e mozzafiato: sta suonando da più di un’ora e mezza consecutiva e se ne ritorna sul palco per lanciare due rivisitazioni molto personali e molto coraggiose di “How Soon is Now” degli Smiths e di “Age of Consent” dei New Order. Qualcuno neanche se ne accorge, qualcuno si gasa per la prima volta dopo un concerto molto intimista, essenziale, impreciso in più punti ma fondamentalmente molto buono per quanto riguarda l’intensità emozionale. Se non ci siete andati, non è che avete perso gran cosa a livello puramente tecnico-compositivo, però avete mancato l’occasione di vedere che la musica è ben altro che note pulite, precisione, grandiosità scenica. E un po’ secondo me ce lo si dimentica che il live è più pancia che dita veloci e frasi a effetto lanciate dal microfono.

Read More

SoloMacello Fest 2013: i primi nomi.

Written by Senza categoria

Il SoloMacello Fest 2013 che si terrà  il 26 Giungo ha già i primi nomi internazionali e non. Il Festival che inizierà alle ore 18.30 presso Circolo Magnolia, Circonvallazione Idroscalo 41, Segrate (MI), è dedicato a Jeff Hanneman, storico chitarrista e fondatore degli Slayer morto solo pochi giorni fà. Ecco i primi nomi:

Red Fang (Usa)
Karma To Burn (Usa)
Wrust (Botswana)
In Zaire (IT)
Nero di Marte (IT)
Fuzz Orchestra (IT)
Zolle (IT)
Diego Dead Man Potron (IT)
Black Moth (UK)
I 400 calci Dj Set

ingresso: 15€

Read More

MI AMI 2013 ecco i nomi di Venerdi 7 e Domenica 9 Giugno (manca ancora Sabato)

Written by Senza categoria

Ecco i primi nomi del Mi AMi 2013 sempre al Circolo Magnolia, Milano

VENERDì 7

PALCO TORCIDA
Mushy
Dracula Lewis
Mohko + Bane
Pedar Poy + Machete Bass
DNN
Say Dubai

PALCO LA COLLINETTA DI JACK
Dimartino
Bachi da pietra
Gazebo Penguins
Giuradei
L’orso
Bianco
Three Lakes
Verbal

PALCO PERTINI
Noyz Narcos
Linea 77
Zeus!
Sad Side Project
Gli Ebrei

PERFORMING
Hardcore Tamburo

DJ SET
Crono
Ayarcana

DOMENICA  9

PALCO LA COLLINETTA DI JACK
Spiritual Front
His Clancyness
Cosmo
Brothers In Law
Vanity
Wildmen
The Van Houtens
Wolther Goes Stranger
The Meteopathics
Sylvia

PALCO PERTINI
Appino
?????????????
Giardini di Mirò
Mauro Ermanno Giovanardi & Sinfonico Honolulu
Blue Willa
Sycamore Age
Platonick Dive

DJ SET
Rockit All Starz

SABATO 8 IN ARRIVO..

Read More

Built to Spill, in autunno a Milano e Roma

Written by Senza categoria

E’ di ieri la notizia che i Built to Spill faranno tappa in Italia il prossimo autunno. La band, che manca dalla nostra penisola dal 2008, potrebbe essere pronta a uscire  con un nuovo disco. Nell’attesa di conferma, vi riveliamo che i due appuntamenti già annunciati sono il 12 settembre al Magnolia di Milano e il 13 settembre al Blackout di Roma.

Read More