Alla scoperta di Nyco Ferrari, il nuovo talento di casa Golpe

Written by Novità

Tapim-Tapum è il suo primo singolo, firmato Golpe Music e distribuito da Believe Music Italia.

(di Eleonora Bruno)

Non capita spesso di sentire un nuovo brano e rimanerne colpiti fin dal primo ascolto. Solitamente ci vuole tempo per imparare ad apprezzare una canzone in tutte le sue sfumature, ma ecco che – nel momento in cui forse ne abbiamo più bisogno – esce Tapim-Tapum, il primo singolo di Nyco Ferrari.

Nyco è un artista emergente dal sound ibrido e testi schietti, e su cui saremo pronti – seriamente – a puntare tutto. La sua proposta indubbiamente sa di novità e freschezza.

Tapim-Tapum è il suo primo singolo firmato Golpe Music e distribuito da Believe Music Italia. Nyco è infatti entrato da poco a far parte della giovane famiglia di Golpe, nuova realtà catalizzatrice di talenti, unendosi così alla squadra nella quale giocano già artisti come Tedua, Chris Nolan, Bresh, Disme e Shune. A ben pensarci è una bella scommessa anche per loro, non essendo un membro della scena urban ma un cantautore totalmente fuori dagli schemi e difficilmente classificabile.

In questo pezzo l’artista è in grado di raccontare la realtà che lo circonda in modo fresco e contemporaneo, con una forza espressiva carica di emozioni che si amalgama perfettamente con il mood del pezzo. Questo anche grazie alle sue numerose esperienze di vita: è vissuto per alcuni periodi dei luoghi più disparati del globo, da New York a Londra, da Parigi a Shanghai. In tutti questi luoghi Nyco ha assorbito le influenze multiculturali e urbane rimescolandole a modo suo. Nelle sonorità dei suoi pezzi possiamo ritrovare la chanson français, cori tradizionali cinesi, la scuola elettronica tedesca fino al jazz e al folk.

“Quando ti vedo giù in strada, in un sogno / al mio bar preferito all’angolo / mi parte un film da happy ending”. Queste sono le parole iniziali del brano, che ci trasmettono immediatamente lo stile di tutta la traccia, tra passione e spensieratezza, sentimenti e momenti che scorrono velocemente. Nyco ci racconta: “Tapim-Tapum era un canto alpino, ironico e scurrile, che mi cantava mio padre per farmi ridere da bambino. Tapim-Tapum è come il colpo di uno sparo per far fuori un tabù. Che poi è come quando ti innamori: una roba che ti fa male e ti fa ridere allo stesso tempo. È la solitudine di un numero primo che cerca i suoi multipli nel virtuale di una app per incontri, ma vi lascio ascoltare il pezzo per sapere come finisce la storia.”

Il brano è prodotto da Nyco stesso insieme a Shune: è stato dall’incontro dei loro due universi paralleli che si è creato il mondo a parte di un sound nuovo. Basso cattivo, clap andaluso e un beat minimal: Tapim-Tapum ha sonorità ibride e soprendenti, dalla narrazione sicuramente in controtendenza rispetto al pop contemporaneo.  La canzone è in grado di rimanere in testa dal primo momento che la si ascolta, e che fa venire voglia di cantare e ballare, anche se per ora dobbiamo accontentarci del nostro salotto. Il cantautore è stato capace di raccontarci una storia senza lasciarci la pesantezza che ultimamente – purtroppo – molti artisti ci trasmettono, e il suo immaginario si fa spazio velocemente dentro di noi, proprio per la sua universalità.

Possiamo dire con certezza che il singolo non ha deluso le nostre aspettative: Nyco ci ha regalato un brano di cui avevamo bisogno in queste settimane, un pezzo che senz’altro ci aiuta a staccare un attimo la testa da tutto ciò che sta accadendo intorno a noi, lasciandoci anche lo spazio per ballare.  È un brano pop e sperimentale allo stesso tempo, e si adatta con estrema facilità a qualunque contesto e ad ogni tipo di ascoltatore. Innovativo, universale e intenso: questi sono gli aggettivi che useremo per descriverlo. Insomma, pensiamo che questo ragazzo abbia ancora moltissimo da dire e che sentiremo parlare nuovamente di lui molto presto. Siamo curiosi di vedere e ascoltare cosa ci proporrà in futuro.

LINK

Facebook
Instagram


SEGUICI

Web • Facebook • Instagram • Twitter • Spotify

Last modified: 14 Maggio 2020

Web Hosting