Trauma – Muro [VIDEOCLIP]

Written by Anteprime

Guarda in anteprima il video del singolo che anticipa il nuovo EP Mea Culpa.

Composto tra la fine del 2019 e l’inizio del 2020, poco prima dello scoppio della pandemia di Covid-19, Muro è il primo brano estratto dal nuovo EP dei Trauma, e sembra in qualche modo anticiparne alcune delle tematiche fondamentali, quali l’isolamento forzato e la visione cupa e pessimistica del futuro.

È la storia di una persona che decide di tagliare i ponti con la società e recludersi in casa, finendo per alienarsi completamente dal mondo reale, al punto da pensare persino al suicidio come unica possibilità di salvezza. Le mura domestiche, solitamente intese come rifugio e associate a valori positivi quali affetto, famiglia, stabilità e sicurezza, diventano al contrario una trappola, una squallida prigione che il protagonista sceglie di costruirsi attorno mattone dopo mattone, deliberatamente, e che finirà ben presto per soffocarlo.

Il senso di claustrofobia e disperazione che pervade tutto il brano, sottolineato anche strumentalmente da un pesante riff in tempo 3/4 che sembra girare su se stesso senza risolversi mai, è ben tradotto in immagini dal videoclip diretto da Francesco Mazzetti.

GUARDA IL VIDEO
BIO

I Trauma nascono intorno al 2016, quando Giacomo Pieri, Stefano Aluigi e Christian Cartoceti affittano una sala prove nel seminterrato di un’ex chiesa, nel nulla della provincia marchigiana a metà strada tra Pesaro e Urbino, e iniziano a comporre una musica programmaticamente elettrica, minimale, scura e rumorosa. Elementi che traggono ispirazione dalla scena indipendente americana di fine anni 80, noise e post-hardcore su tutti, ma sono qui rielaborati in chiave moderna e personale, grazie anche alla scelta di utilizzare la lingua italiana per i testi.

I tre musicisti hanno già suonato insieme in progetti precedenti. In particolare Giacomo e Stefano sono reduci dall’esperienza Alphabetagamma di qualche anno prima, con la quale incidono un album presso il Red House Studio di Senigallia e aprono concerti per gruppi come Misfits e Marky Ramone.
Dopo un paio d’anni di lavoro in sala prove il trio mette insieme un piccolo repertorio e decide di registrare una demo a scopo promozionale. Nel 2019 vengono così immortalati in presa diretta quattro brani inediti, che in seguito andranno a formare il primo omonimo EP della band, pubblicato dall’etichetta indipendente Seahorse Recordings il 14 febbraio 2020, e dal quale verrà tratto il singolo Krueger.

Il lavoro ottiene unanimi consensi di critica, ma le restrizioni dovute allo scoppio della pandemia di Covid-19 condizionano l’attività live della band, causandone uno stop forzato di diversi mesi, che i membri sfruttano tuttavia per concentrarsi sulla scrittura di nuovo materiale. Le canzoni che ne usciranno risentono del senso di precarietà, impotenza e solitudine che si respira in quel difficile periodo, e la musica si fa ancora più ossessiva e claustrofobica.

Questa volta il gruppo, in pieno stile DIY, decide di incidere una manciata di brani direttamente nella propria sala prove, coadiuvato dall’amico DJ e produttore Enrico Lucarini. Da queste sessioni di registrazione nascerà un nuovo EP intitolato Mea Culpa, sempre edito da Seahorse Recordings.

LINK

Facebook
Instagram
Spotify
Bandcamp

SEGUICI

Sito web  Facebook  Instagram  Twitter  Spotify

Last modified: 22 Luglio 2022

Web Hosting