un Omaggio ai Fluxus Tag Archive

Le classifiche di fine anno di Silvio “Don” Pizzica

Written by Articoli

2013

Doverosa premessa. Tutti gli album citati sono stati ascoltati almeno una volta per intero. Ovviamente ci saranno certamente album più affascinanti o più disgustosi di quelli citati ma purtroppo o per fortuna non li ho ancora ascoltati. Inoltre è doveroso avvertirvi che ogni classifica, per quanto possa, come nel mio caso, cercare di utilizzare parametri di valutazione più oggettivi possibile sarà sempre legata alla soggettività di chi la scrive. Dunque, prendete l’articolo non molto più che come un gioco e al massimo anche come un modo per scoprire qualche disco interessante che magari non vi è ancora passato tra le mani. Eccovi la Top 30, la Flop 10 e qualche speciale “award”.

Top 30

  1. InSonar / Nichelodeon – L’Enfant et Le Ménure / Bath Salts  (Avantgarde)
  2. These New Puritans – Field of Reeds  (Art Rock)
  3. Arcade Fire – Reflektor  (Alternative Dance/Rock)
  4. Fuck Buttons – Slow Focus  (Electronic, Neo Psychedelia)
  5. Bvdub & Loscil – Erebus  (Ambient)
  6. Everything Everything – Arc  (Art Pop)
  7. Tripwires – Spacehopper  (Brit Pop, Shoegaze)
  8. KK Null, Israel Martinez, Lumen Lab – Incognita  (Noise Drone)
  9. Stara Rzeka – Cień Chmury Nad Ukrytym Polem  (Drone)
  10. Tim Hecker – Virgins  (Ambient Drone)
  11. Julia Holter – Loud City Song  (Art Pop)
  12. Eluvium – Nightmare Ending  (Modern Classical)
  13. The Knife – Shaking the Habitual  (Electronic)
  14. Ventura – Ultima Necat  (Post Hardcore)
  15. Dennis Johnson – November (R. Andrew Lee)  (Minimalism)
  16. Oblivians – Desperation  (Garage Punk)
  17. Sigur Rós – Kveikur  (Post Rock)
  18. Vampire Weekend – Modern Vampires of the City  (Alt Pop)
  19. My Bloody Valentine – m b v  (Shoegaze)
  20. The Drones – I See Seaweed  (Punk Blues)
  21. Anna Calvi – One Breath  (Art Rock)
  22. Deadburger Factory – La Fisica delle Nuvole  (Avantgarde)
  23. Live Footage – Doyers  (Dream Pop)
  24. Vàli – Skogslandskap  (Dark Folk)
  25. Twomonkeys – Psychobabe  (Electronic)
  26. Autechre – Exai  (IDM)
  27. Mark Kozelek & Jimmy LaValle – Perils From the Sea  (Slowcore)
  28. The National – Trouble Will Find Me  (Alt Rock)
  29. Powerdove – Do You Burn?  (Experimental Rock)
  30. Trupa Trupa – ++  (Alt Rock)

Flop 10

  1. La Tosse Grassa – Tg3
  2. The Blood Arm – Infinite Nights
  3. L’Officina Della Camomilla – Senontipiacefalostesso
  4. Inigo & Grigiolimpido – Controindicazioni
  5. I Cani – Glamour
  6. Reveille – Broken Machines
  7. Blevin Blectum – Emblem Album
  8. Midas Fall – Fluorescent Lights
  9. Fates Warning – Darkness in a Different Light
  10. Macelleria Mobile Di Mezzanotte – Black Lake Confidence

Top 10 Italia

  1. InSonar / Nichelodeon – L’Enfant et Le Ménure / Bath Salts
  2. Deadburger Factory – La Fisica delle Nuvole
  3. Twomonkeys – Psycho Babe
  4. OvO – Abisso
  5. Massimo Volume – Aspettando i Barbari
  6. Electric Sarajevo – Madrigals
  7. Borghese – L’Educazione delle Rockstar
  8. Aedi – Ha Ta Ka Pa
  9. Faz Waltz – Back On Mondo
  10. NaNa Bang! – NaNa Bang!

Miglior artista maschile

Brock Van Wey (bvdud)
Kazuyuki Kishino (KK Null)
K. [Jakub Ziołek aka Kuba Ziołek] (Stara Rzeka)

Miglior artista femminile

Julia Holter
Anna Calvi
Alela Diane

Migliore Ristampa

The Colla – Ad Ovest di Paperino
Monuments – Age
Pavlov’s Dog – Pampered Menial

Miglior Album Pop/Rock, Shoegaze, Dream Pop e simili

Arcade Fire – Reflektor
Everything Everything – Arc
Tripwires – Spacehopper

Miglior Album Garage, Noise Rock, Punk e simili

Ventura – Ultima Necat
Oblivians – Desperation
The Drones – I See Seawed

Miglior Album Sperimentale, Art Rock, Avantgarde, Ambient e simili

InSonar / Nichelodeon – L’Enfant et Le Ménure / Bath Salts
These New Puritans – Field of Reeds
Bvdub & Loscil – Erebus

Miglior Album Elettronica, Synth Pop, House, Dance, Dubstep, ecc…

Fuck Buttons – Slow Focus
The Knife – Shaking the Habitual
Twomonkeys – Psycho Babe

Miglior Esordio

Tripwires – Spacehopper
Stara Rzeka – Cień Chmury Nad Ukrytym Polem
Twomonkeys – Psycho Babe

Miglior Album Straniero (non britannico)

KK Null, Israel Martinez, Lumen Lab – Incognita   Giappone/Messico
Stara Rzeka – Cień Chmury Nad Ukrytym Polem   Polonia
Ventura – Ultima Necat  Svizzera

Miglior Album Live

Mount Eerie – Live in Bloomington, September 30th, 2011

Migliore Raccolta

Subterfuge – Reflect < < Rewind

Migliore Album Remix

Father Murphy – Anyway, Your Children Will Deny It (Remix Series)

Miglior Compilation

DJ Sprinkles – Queerifications & Ruins

Miglior Compilation Aa. Vv.

Aa. Vv. – Tutto da Rifare, un Omaggio ai Fluxus

POLLICE VERSO (GIU’) Delusione non implica brutto disco ma solo sotto le mie aspettative

Le delusioni italiane

Macelleria Mobile Di Mezzanotte – Black Lake Confidence
Diaframma – Preso nel Vortice
Bachi da Pietra – Quintale

Le delusioni straniere

AGF – Source Voice
Murcof & Philippe Petit – First Chapter
Tomahawk– Oddfellows

Buone feste a tutti!!!

Read More

Il Video della Settimana: Majakovich – Giro di Vite (Fluxus Cover)

Written by Novità

Il video scelto per questa settimana è molto più che una clip minimale di una band che si cimenta nella cover di un brano di vecchie glorie degli anni 90. “Giro di Vite” è infatti il brano di apertura di Tutto da Rifare, un Omaggio ai Fluxus, una compilation tributo realizzata da Mag-Music in collaborazione con V4V Records, dedicata ai Fluxus, un pezzo di storia troppo spesso dimenticata della scena alternativa e underground italiana. L’opera è un omaggio alla formazione torinese capitanata da Franz Goria ma è anche un mezzo per promuovere le nuove leve, tra cui appunto i Majakovich, un trio, a volte un duo nato poco oltre la metà del 2006.
Nel 2010 la band registra Man is a Political Animal by Nature, disco di sette tracce registrate al “Blocco A Studio” da Giulio Ragno Favero. Di seguito e in home per tutta la settimana trovate la clip di “Giro di Vite (Fluxus Cover)” diretta da Slislo Fratasky & Co. Il brano originale è presente nell’album Pura Lana Vergine.

Read More

Un eccezionale tributo ai Fluxus in streaming e free download

Written by Senza categoria

Franz Goria, Luca Pastore, Roberto Rabellino, Roberto “Tax” Farano, Marco Mathieu, Ciro Nardone, Petrol e poi Vita in un Pacifico Nuovo Mondo, Non Esistere, Pura Lana Vergine. Se questi nomi non vi dicono nulla significa che vi siete persi una delle cose più affascinanti e potenti che il Rock alternativo e underground italiano ha messo al mondo negli anni 90. Vi siete persi i Fluxus.

Majakovic, Avvolte, Marnero, Nient’altro che macerie, Gli Altri, Miriam Mellerin, Heisenberg , ecc… vuol dire che vi state perdendo anche il meglio che il sottobosco indipendente nostrano a da offrire di nuovo. Aggiungete Mag-Music e V4V Records (Albedo) e se neanche questo vi dice nulla, forse è il caso che lasciate perdere Rockambula per tornarvene a scoprire le nuove proposte musicali tra le pagine di Tv Sorrisi e Canzoni.

I Fluxus sono una delle band Post Hardcore e Noise più importanti e, sfortunatamente ignorate, degli anni 90, attivi dal 1992 a Torino, con il primo album, Vita in un Pacifico Nuovo Mondo, edito due anni dopo e con l’ultimo lavoro, omonimo, pubblicato nel 2002. Le band citate dopo sono solo alcune delle formazioni giovani e meno giovani, più o meno esordienti, che hanno partecipato alla realizzazione di Tutto da Rifare, un Omaggio ai Fluxus, disco tributo di pregevole fattura realizzato appunto da Mag-Music in collaborazione con V4V Records. Il modo migliore per andare a (ri)scoprire una grande band e magari interessarsi a qualche nuova realtà.

Di seguito, trovate l’album sia in streaming gratuito che a in free download.

Streaming

Download

Read More

Web Hosting