/tree Tag Archive

“Verde” è il primo videoclip dei Two Fates

Written by Senza categoria

Dopo la fatica conseguente alla realizzazione del loro primo disco, i Two Fates hanno deciso di concedersi una vacanza, durante la quale decidono di registrare delle live-video session presso il luogo che li ha ospitati: le stanze di Podere Morico (Valfabbrica, Umbria).

“Abbiamo montato gli strumenti nella camera da letto, perché ci siamo innamorati delle tre finestre. Il video è stato realizzato con una action cam (appoggiata sul letto col trepiedi) che abbiamo acquistato per l’occasione insieme alla telecamera del mio smartphone (attaccata col nastro isolante nell’asta del microfono) e la vecchia mini dv di mia sorella (sul piano). Abbiamo pranzato il cous cous nel tavolino sul portico per goderci la natura e la primavera. Poi siamo andati al Cinema Metropolis di Umbertide a suonare e il giorno dopo a fare un giro in mountain bike fino al mio arresto cardiaco, ma queste sono cose che riguardano più il weekend che il making of del video.” racconta LorElle, parte femminile del duo.

Da tale atmosfera nasce il video di “Verde”, il primo brano composto dalla cantante. “Immaginavo un posto con uno scenario stile Alice nel paese delle meraviglie di Tim Burton. Arrivata a metà canzone, non sapevo come continuare. Poi mi sono addormentata e ho fatto un sogno. Ero in un campo di calle bianche, la luce solo da una parte del cielo, che era coperto a metà di nuvole scurissime. Così nacque la seconda strofa per poi evolversi fino alla fine.” continua l’autrice.

Read More

Two Fates – /tree

Written by Recensioni

Chi crede che il Fato abbia a che fare con l’essere sottoposti a volontà ignote che appaiono casuali  quando in realtà non lo sono, ma guidano il susseguirsi degli eventi secondo un ordine non modificabile, sarà d’accordo con me che probabilmente non è un caso nemmeno il fatto che il destino dei Two Fates, duo elettro-acustico composto da Loredana Di Giovanni (LorElle) e Giuliano Torelli (Tiresia), li abbia portati a percorrere insieme la strada della musica. Probabilmente non credono nemmeno loro alla casualità dell’evento, vista la scelta del nome del gruppo. Il loro primo EP porta il titolo di /tree, un albero che affonda le radici nella terra della conoscenza e nell’esperienza in ambito musicale, ma che ha le fronde e lo sguardo rivolti verso un cielo ed un futuro ricco di sperimentazioni. Più che di un albero, si tratta di una foresta di suoni, capace di evocare le atmosfere magiche e surreali che ruotano attorno al mondo della Natura. Tecnicamente, il segreto di questa moltitudine sonora, sta nell’utilizzo della Two Fates’ Machine, una “macchina” assemblata dallo stesso duo, che senza l’utilizzo di basi precostituite, permette di registrare al momento stesso dell’esecuzione le varie parti che compongono i brani e di assemblarle in tempo reale. È chiaro quindi che l’ascolto di /tree possa assumere ancora più valore durante le esibizioni live.

L’evocazione al mondo della natura e all’alone di mistero che l’avvolge è chiara già dalle prime tracce del disco, “Blu” e “Verde”; la prima, del colore del cielo, si eleva sempre più in alto verso una serie di inquietudini in un crescendo sia di tonalità che di suoni che si vanno aggiungendo man mano; la seconda invece si lascia trasportate principalmente dalla voce di LorElle e si compone di suoni che richiamano atmosfere decisamente più calme. Con “My Story Is not My Destiny” subentra la lingua inglese; la protagonista è ancora la voce di LorElle che traccia la melodia sulla quale si articolano i suoni elettronici caratteristici del duo. “Il Sogno, l’Addio” è il brano che meglio esprime le caratteristiche principali dei Two Fates, dal richiamo a dimensioni surreali, alla predominanza dell’Elettronica, alla realizzazione di testi di un forte impatto emotivo, (che in altri pezzi perdono però di intensità), alla forte presenza vocale della cantante. “It’s the Rain”, secondo brano in inglese è ancora una chiara evocazione alla Natura, che avviene stavolta in modo palese introducendo suoni come quello della pioggia al quale si intrecciano le sonorità elettroniche caratterizzanti il duo. “Sangue”, il brano a chiusura del disco, si differenzia dal resto con l’introduzione di un ritmo “spagnoleggiante” portato avanti da chitarre acustiche.

Se di esordio vogliamo parlare (anche se questo è il loro primo EP, il duo è impegnato da anni nel mondo della musica, durante i quali ha privilegiato maggiormente le esibizioni live) quello dei Two Fates è sicuramente degno di nota. Un buon inizio che inizio non è, vista l’esperienza di entrambi i componenti. Comunque sia andata, mi voglio fidare del proverbio che dice chi ben comincia è a metà dell’opera. Per la seconda metà dell’opera, non possiamo far altro che aspettare il loro prossimo lavoro.

Read More

Two Fates – “Il Sogno, l’Addio” [STREAMING]

Written by Anteprime

two fates

In occasione dell’uscita del primo autoprodotto Ep /tree dell’Electro-Acoustic looping duo denominato Two Fates, Rockambula è lieta di presentarvi una delle tracce contenute nel disco, la psichedelica e deliziosamente nevrotica “Il Sogno, l’Addio”. Con Rockambula, nei prossimi giorni, altre webzine di settore (Osservatori Esterni, Paper Street, Impatto Sonoro, L’Indiependente e Soundmagazine) presenteranno ognuna uno dei brani contenuti nell’Ep. I due polistrumentisti, all’anagrafe Loredana Di Giovanni (LorElle, voice, keybords, percussions) e Giuliano Torelli (Tiresia, bass, guitar, drum pad, voice noises) sono affiancati dalla loro Two Fates’ Machine, macchina delle meraviglie da loro assemblata che senza l’utilizzo di basi precostituite, permette di registrare al momento stesso dell’esecuzione le varie parti che compongono i brani e di assemblarle in tempo reale per dare vita ad un complesso intreccio sonoro con raffinate sfumature Pop. “Il Sogno, l’Addio” è la traccia numero quattro, la più intensa e quella che meglio esprime l’essenza quasi magica del duo, fatto di una libertà profondamente legata al mondo fiabesco della natura e del suo mistero.

“Questa canzone è un viaggio nell’affascinante nonsense onirico. Il mondo dei sogni mi incuriosisce soprattutto per la capacità di evitare la realtà, cosa da non sottovalutare quando cadi da un grattacielo mentre accarezzi i capelli di una bambola. Lo slalom che il sogno riesce a fare tra la tua vita e le persone che ti sono attorno, ti fa apprezzare le nuvole vedendole dal basso del tuo aereo sottosopra.”

Read More

Two Fates: in arrivo “/tree”, primo Ep dell’Electroacoustic looping duo.

Written by Senza categoria

“Uscirà in aprile il primo Ep dell’electro-acoustic looping duo denominato Two Fates, /tree, che arriva dopo cinque anni di attività live. I due polistrumentisti, all’anagrafe Loredana Di Giovanni (LorElle, voice, keybords, percussions) e Giuliano Torelli (Tiresia, bass, guitar, drum pad, voice noises), annunciano l’imminente arrivo con un video nel quale illustrano l’utilizzo della Two Fates Machine, macchina delle meraviglie da loro assemblata, che, senza l’utilizzo di basi precostituite, permette di registrare al momento stesso dell’esecuzione le varie parti che compongono i brani e di assemblarle in tempo reale per dare vita ad un complesso intreccio sonoro con raffinate sfumature Pop. Il video è stato realizzato da Andrea Puglielli e Salvo Carducci. I ringraziamenti della band vanno a Silvio Don Pizzica, Duilia e Streetambula. /tree, il cui nome nasconde svariati riferimenti in bilico tra serio e faceto, sarà disponibile sia in formato fisico che in streaming e download su Bandcamp.”

Read More

Web Hosting