Le Classifiche del 2015 di Silvio “Don” Pizzica

- Data: 10 dicembre 2015

by Silvio "Don" Pizzica

BC

Finalmente è giunta l’ora della mitica classifica di fine anno. Prima di mostrarvi la top ten realizzata dalla nostra redazione, tocca a me indicarvi le cose migliori (e peggiori) ascoltate nell’anno che sta per finire. Il 2015 non è stato certo un anno indimenticabile sotto l’aspetto delle uscite full length eppure qualche cosa che mi porterò nel cuore a lungo devo dire di averla trovata, tanto nelle uscite internazionali, quanto tra le piccole band semisconosciute. Al primo posto, quasi obbligato, il mastodontico lavoro del compositore britannico le cui otto ore di post minimalismo sono pensate proprio per essere ascoltate nell’incoscienza del sonno (esiste una versione di durata standard con i pezzi più rappresentativi). Segue la voce magnifica di Benjamine Clementine, un artista che, provo a scommetterci, ha ancora tanto da dare a tutti noi se sarà capace di non farsi trascinare nelle immondizie del mercato. Nel complesso, dominano i suoni oscuri e sommessi, i cantautori, gli sperimentatori, la psichedelia e l’elettronica, tutti stili comunque interpretati in una maniera cupa e profonda mentre, sulla questione della provenienza geografica, non vi è un predominio alcuno di questa o quella terra, ovviamente proporzionalmente alle uscite ascoltate. Tra gli italiani, spiccano il duo Deison & Mingle, che propone un’Elettronica Sperimentale che meriterebbe palcoscenici ben oltre i confini italiani e i torinesi We Are Waves, che con l’album della definitiva consacrazione, ci mostrano il modo migliore di rileggere fuori dagli Uk il passato Wave e Post Punk.

Due cose molto importanti. Vi ricordo che questa classifica non ha pretese di alcun tipo ma vuole solo darvi consigli per l’ascolto. Contiene i dischi che sono riuscito ad ascoltare per intero quest’anno e se manca qualcuno magari è solo perché non l’ho ascoltato. Anche tra i dischi meno apprezzati, considerate che c’è comunque solo chi ha avuto il mio tempo. Inoltre, ovviamente ci saranno dischi bellissimi ancora in uscita da qui alla fine dell’anno ma probabilmente non avrò il tempo per ascoltarli e dunque, a malincuore, devo escluderli dalla mia classifica.

TOP 20 ASSOLUTA

  1. Max Richter – Sleep   Modern Classical   (Uk)
  2. Benjamin Clementine – At Least for Now Art Pop   (Uk)
  3. The Orange Revival – Futurecent  Psych Rock   (Svezia)
  4. Gil Hockman – Dolorous  Songwriter   (Sud Africa)
  5. WILLIAM D DRAKE – Revere Reach   Art Rock   (Uk)
  6. Sufjan Stevens – Carrie & Lowell   Songwriter   (Usa)
  7. Low – Ones and Sixes  Slowcore   (Usa)
  8. Algiers – Algiers  Post Punk   (Usa)
  9. The Apartments – No Song, No Spell, No Madrigal  Chamber Pop   (Australia)
  10. Chelsea Wolfe – Abyss   Darkwave   (Usa)
  11. Padna – Alku Toinen   Electronic   (Usa)
  12. Deison & Mingle – Weak Life   Electronic   (Italia)
  13. Aisha Devi – Of Matter and Spirit   Trance   (Svizzera)
  14. Filiamotsa – Like It Is   Psych Noise   (Francia)
  15. Jamie XX – In Colour   Uk Bass   (Uk)
  16. STUFF. – Stuff.   Fusion   (Belgio)
  17. The Soft Moon – Deeper   Minimal Wave   (Usa)
  18. Zulus – II   Post Garage   (Usa)
  19. We Are Waves – Promises   Post Punk   (Italia)
  20. IAMX – Metanoia   Synth Pop   (Uk)

TOP 10 ITALIA

  1. Deison & Mingle – Weak Life   Electronic
  2. We Are Waves – Promises   Post Punk
  3. Oslo Tapes – Tango Kalashnikov   Art Rock
  4. A’ L’Aube Fluorescente – Taking My Youth   Alt Rock
  5. Paolo Tocco – Il Mio Modo di Ballare Songwriter
  6. Breznev Fun Club – Il Misantropo Felice   Avant Prog
  7. IOSONOUNCANE – Die   Electronic Songwriter
  8. BeWider – A Place to Be Safe   Alt Pop
  9. Cento – The Wrong Side of the Ocean   Alt Rock
  10. Di Martino – Un Paese ci Vuole   Songwriter Pop

TOP 10 No USA/Uk/Italia

  1. The Orange Revival – Futurecent   Svezia
  2. Gil Hockman – Dolorous   Sudafrica
  3. The Apartments – No Song, No Spell, No Madrigal   Australia
  4. Aisha Devi – Of Matter and Spirit   Svizzera
  5. Filiamotsa – Like It Is   Francia
  6. STUFF. – Stuff.   Belgio
  7. Olimpia Splendid – Olimpia Splendid   Finlandia
  8. ESKA – Eska   Zimbabwe
  9. Tigran Hamasyan – Luys I Luso   Armenia
  10. Ought – Sun Coming Down   Canada

Miglior album d’esordio
Benjamine Clementine – At Least for Now

Miglior Album Italiano
Deison & Mingle – Weak Life

Miglior album originale di Elettronica, Dubstep, Techno, House, ecc…
Padna – Alku Toinen

Miglior canzone straniera
Benjamine Clementine – Condolence

Miglior canzone italiana
We Are Waves – 1982

Miglior Voce Maschile
Benjamine Clementine

Miglior Voce Femminile
Chelsea Wolfe

Miglior Raccolta Italiana
Aa. Vv. – Nostra Signora delle Tenebre

Miglior Album Avantgarde, Experimental, Ambient, Neo Classical, ecc…
Max Richter – Sleep

Migliore Ristampa
Captain Beefheart and the Magic Band – Lick My Decals Off, Baby

Migliore Best of
Frankie Knukles – House Masters Frankie Knukles

Delusione dell’anno
Testbild! – Belka & Strelka

Peggior Disco italiano
Auden – Some Reckonings

Delusione italiana dell’anno
Colapesce – Egomostro

Be Rock, Share!

Altri posts:

Pubblicato in Articoli - Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,


Lascia una risposta

*

*

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *



1999-2011 © ROCKAMBULA