Chi suona stasera? | Mini guida alla musica live – Novembre 2018

by Tony Mistretta

chi_suona_live_rockambula_novembre_2018

ALRIGHT GANDHI
01/11 @
Bottega Roots, Colle di Val d’Elsa (SI)
02/11 @
C.S. Catomes Tôt, Reggio Emilia
03/11 @
Magazzino sul Po, Torino
Trio formato da
Rosa Mercedes (voce e basso), Pietro Fornara (chitarra) e Dominick Gray (batteria) capace di muoversi con disinvoltura tra Pop, Folk e World. Il loro secondo album, Somewhere Else, fuori dallo scorso giugno via Makawi Music, è stato registrato in una remota casa di pietra tra le montagne liguri ed è frutto di un vagabondare in nome della musica. Il trio è in Italia già da qualche giorno e questa sera si esibirà al Clan Destino di Faenza (RA).
ascolta 

BABY DEE
01/11 @
Auditorium San Domenico, Foligno (PG)
02/11 @
Auditorium Vallisa, Bari, per Time Zones
03/11 @
Angelo Mai, Roma
Fenomenale artista transgender scoperta da
David Tibet che nel 2001 produsse il suo esordio solista. Baby Dee è una delle voci più controcorrente che la musica ci abbia regalato negli ultimi vent’anni. Suona pianoforte, fisarmonica ed arpa, i suoi spettacoli sono particolarmente intensi e teatrali e difficilmente lasciano indifferenti. Il suo ultimo I Am Stick, uscito nel 2015 per Tin Angel Records, nel quale troviamo il contributo di Colin Stetson, è un viaggio tra i sentimenti umani più nobili e meschini. Nella sua carriera Baby Dee è stata arpista per Antony and The Johnsons, ed ha collaborato con moltissimi artisti, dal sopra citato David Tibet nei Current 93 a Dresden Dolls, Bonnie ‘Prince’ Billy e tanti altri, tra i quali i nostri Larsen.
ascolta 

:ZOVIET*FRANCE:
01/11 @
Reasonanz, Loreto (AN)
02/11 @
Chiesa di Santa Maria Assunta, Pistoia
03/11 @
Mikasa Social Club, Bologna
04/11 @
Ziggy Club, Torino
Dopo oltre quarant’anni di carriera arriva per la prima volta in Italia la storica band di Newcastle Upon Tyne. La loro musica si trova al confine tra vari tipi di linguaggio (rumorismo, minimalismo, musica concreta, elettronica, tribalismo…) e viene convenzionalmente accostata al Post-Industrial. Dopo vari cambi di formazione il progetto è oggi sotto la guida del solo
Ben Ponton, mentre alcuni dei membri originali della band hanno dato vita ad altri interessanti proposte (Rapoon, Reformed Faction). Ad aprire per Ben ed i suoi nuovi sodali durante queste date troveremo i Daimon, gruppo formato da tre nomi di rilievo della scena nazionale “altra”: Simon Balestrazzi, Paolo Monti e Nicola Quiriconi. Tutto comincia già da questa sera, primo appuntamento alla Galleria Toledo di Napoli.
ascolta ] 

ICEAGE
02/11 @
Lingotto Fiere, Torino, per Club To Club Festival
Data unica italiana per il quartetto Punk-Rock di Copenaghen. Giovanissimi ma sulla scena da ormai 10 anni e con all’attivo 4 dischi ed una gran voglia di dire far sentire la propria voce. Il loro suono cupo unito all’impeto Hardcore degli esordi si è sviluppato, anche passando attraverso lavori meno lancinanti, fino a giungere al recentissimo
Beyondless, ancora una volta fuori per Matador Records, che Elias Bender Rønnenfelt e soci presenteranno all’interno del più internazionale dei festival italiani.
ascolta ] 

BEACH HOUSE
02/11 @
Lingotto Fiere, Torino, per Club To Club Festival
È uscito durante lo scorso maggio per Sub Pop la settima fatica (intitolata semplicemente 7) del duo Dream Pop composto da Victoria Legrand e Alex Scally che sarà presentata durante questa esclusiva data italiana. Il nuovo lavoro conferma i Beach House come miglior proposta del genere attualmente in circolazione grazie all’incredibile capacità di non sbagliare non solo un disco, ma nemmeno una singola canzone, come quella di riuscire sempre ad incantare pur seguendo formule ben più che note, ma che mai potranno stancare se realizzate con tale devozione alla causa. Unici.
ascolta ] 

APHEX TWIN
03/11 @
Lingotto Fiere, Torino, per Club To Club Festival
Di edizione in edizione, e di pari passo con le continue contaminazioni offerte dal mondo della musica, il festival torinese si è aperto a generi anche non prettamente elettronici pur mantenendo una sua matrice che quest’anno verrà esaltata dalla presenza di Aphex Twin, autore dello straordinario
Selected Ambient Works 85-92 e di molte altre grandi uscite, padre della IDM e figura tra le più influenti, iconiche e rivoluzionarie degli ultimi trent’anni di musica, in questo caso sì, decisamente elettronica. Si tratta ovviamente di una data unica ed assolutamente da non perdere, perché gli spettacoli proposti da Richard David James sono sempre più centellinati e perché assistere a qualcosa di così forte impatto (anche a livello visivo) è ben più che raro. Ultima fatica del Nostro è l’Ep Collapse, fuori da un paio di mesi ovviamente via Warp Records.
ascolta ] 

JAIMIE BRANCH
03/11 @
Piccolo Coccia, Novara, per NovaraJazz
Dopo una lunga gavetta al fianco di alcuni dei musicisti più creativi della scena Free Jazz di Chicago e New York la trombettista Jaimie Breezy Branch ha pubblicato (tramite
International AnthemFly or Die, suo debutto solista, nel maggio dello scorso anno. Un disco che tra passaggi ora più rumoristici ed ora più raffinati e sconfinamenti delle più diverse nature ne descrive perfettamente la grande passione ed ecletticità. La Nostra per questa data unica italiana che vi consigliamo di non perdere verrà accompagnata da Jason Ajemian al contrabbasso, Chad Taylor alla batteria e Lester St. Louis al violoncello.
ascolta ] 

DAVID EUGENE EDWARDS & ALEXANDER HACKE
03/11 @
Sound Music Club, Milano
04/11 @
Bronson, Ravenna
I due grandi musicisti, dopo varie collaborazioni che ne hanno accresciuto la reciproca stima, hanno dato vita a
Risha, fuori dallo scorso 22 giugno via Glitterhouse. Il lavoro che Edwards e Hacke ci faranno gustare dal vivo durante queste due date, combina l’elettronica con strumenti etnici e chitarre distorte con ritmi e scale orientali creando un’ipnotica atmosfera che rimanda anche ad i loro progetti principali (Einstürzende Neubauten, 16 Horsepower, Wovenhand). Da non perdere.
ascolta 

COLIN STETSON
04/11 @
Triennale Teatro dell’Arte, Milano, per JAZZMI
Data unica italiana per il grande sassofonista statunitense ormai da anni di casa a Montreal. Stetson è capace di creare atmosfere dalla grande intensità grazie ad un uso molto peculiare del sax basso. Nel suo catalogo spicca la trilogia
New History Warfare ma il suo livello è sempre altissimo tanto che l’ultimo All This I Do For Glory può senza dubbio essere considerato tra le uscite più significative della passata stagione. Nel corso della sua carriera ha collaborato con molti artisti tra i quali Tom Waits, Bon Iver, The National, David Byrne, Laurie Anderson e Godspeed You! Black Emperor. Siateci.
ascolta ] 

JOHN ZORN & BILL LASWELL
06/11 @
Teatro Dal Verme, Milano, per JAZZMI
John Zorn al sax e Bill Laswell al basso, questa è l’unica certezza di questa serata proposta dal JAZZMI, perché dall’incontro tra due simili giganti così lontani da ogni compromesso come da ogni costrizione accademica è lecito aspettarsi qualunque cosa. Due talenti incredibilmente prolifici e creativi che nelle loro carriere si sono già trovati a collaborare in varie situazioni, su tutte quella del progetto
Painkiller. Semplicemente  imperdibili. 

SAX RUINS
08/11 @
Fanfulla 5/a, Roma
09/11 @
Lumiere, Pisa, per Pisa Jazz e OffSet Fest (Preview)
10/11 @
Magazzino sul Po, data “off” di Jazz Is Dead!
L’evoluzione del progetto
Ruins del fenomenale batterista dei sotterranei giapponesi Tatsuya Yoshida (anche Painkiller e Korekyojinn) accompagnato dalla sassofonista Ryoko Ono, punto di riferimento dell’avanguardia del paese del sol levante, passerà questo mese in Italia per 3 imperdibili date con il suo Jazzcore folle, progressivo e multiforme. A Pisa, se tale godimento non vi bastasse, aggiungete Stefano Pilia e Massimo Pupillo che presenteranno il loro ĸέvωσις (Kenosis) fuori dallo scorso giugno per SOAVE Records.
ascolta ] 

MAMUTHONES
10/11 @
Monk Club, Roma, per Rome Psych Fest
Data unica per il progetto di
Alessio Gastaldello (ex Jennifer Gentle) legato alla italian occult psychedelia. Fear On The Corner, album fuori dallo scorso febbraio per l’amata Rocket Recordings, è sicuramente il lavoro più inaspettato e particolare dalla band che qui si muove con ritmiche propulsive in territori quasi Dance, ma stiamo parlando di una ballabilità intrisa di psichedelia, e di un riuscito e colorato incontro tra Dub, Kraut, No Wave e Post-Punk, qualcosa di bello e complesso che suona facile e orecchiabile. Immaginiamo un live eccitantissimo e consigliamo.
ascolta ] 

IDRIS ACKAMOOR & THE PYRAMIDS
10/11 @
Monk Club, Roma, per Rome Psych Fest
11/11 @
Centro Stabile di Cultura, San Vito di Leguzzano (VI)
12/11 @
Raindogs House, Savona
Spiritual & Free Jazz, Funk, musica cosmica, psichedelia esotica, ritualità ed elementi di teatro e danza, questa l’offerta dei Pyramids, super band attiva dal 1971 al 1977 e riformatasi nel 2012 sempre sotto la guida dell’alto-sassofonista Idris Ackamoor. Il loro ultimo album,
An Angel Fell, è uscito lo scorso maggio su Strut Records sotto la supervisone di Malcolm Catto degli Heliocentrics. Si tratta di una delle opere più ricche e profonde partorite dalla band che qui affronta tematiche importanti che vanno dal riscaldamento globale alle divisioni culturali, senza tralasciare elementi positivi come il potere curativo della musica. Da non perdere.
ascolta ] 

ANY OTHER
09/11 @
Monk, Roma, per Rome Psych Fest
16/11 @
Serraglio, Milano
17/11 @
Bronson, Ravenna
23/11 @
Lumiere, Pisa
24/11 @
CSA Arcadia, Schio (VI)
30/11 @
Kalinka, Carpi (MO)
E’ da poco uscito tramite
42 Records il secondo full-length firmato Any Other, Two, Geography, presentato in anteprima con una serie di showcase durante lo scorso Primavera Sound e portato, dalla sua uscita a metà settembre fino a ieri, in giro per l’Europa. Il disco conferma il talento di Adele Nigro, giovane titolare del progetto, che, rispetto al buon esordio, pur cercando soluzioni più complesse ed arrivando a guadagnare parecchio a livello di intensità, riesce a non perde una virgola di quella sincerità e di quella vulnerabilità che la contraddistinguono. Una crescita che finalmente, a partire da questo mese, anche noi potremo assaporare dal vivo.
ascolta ]

THE FLAMING LIPS
14/11 @
Alcatraz, Milano
Nuova data italiana per la mitica Psych Rock band guidata dal folle
Wayne Coyne. I Flaming Lips hanno pubblicato via Bella Union, nel gennaio dello scorso anno, il loro quindicesimo album, Oczy Mlody, disco dal quale sicuramente durante questo concerto non mancheranno estratti che si andranno ad affiancare a parte dei tanti e formidabili titoli creati dalla formazione durante la trentennale carriera. Sappiamo tutti di cosa siano capaci durante le loro esibizioni dal vivo questi ragazzi, un carnevale di costumi, scenografie e trovate di ogni genere che non possono che coinvolgere, al pari della loro musica. Uno spettacolo nello spettacolo ed un ulteriore motivo per non mancare a questo appuntamento.
ascolta ] 

PAN•AMERICAN
16/11 @
Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, Milano, per A Dictionary of Sound
18/11 @
Monk Club, Roma
Torna finalmente in Italia
Mark Nelson (voce e chitarra dei meravigliosi Labradford) con il suo progetto solista del quale è prevista l’uscita di un nuovo lavoro nei prossimi mesi, come sempre per Kranky, a 5 anni dall’ultimo Cloud Room, Glass Room. La profonda e cinematica proposta si muove tra Ambient, Post-Rock e sperimentazione elettronica e dal vivo anche i visuals proposti giocano un ruolo importante. A Milano, insieme a questo splendido artista, troveremo anche Gareth Dickson, talentuoso e visionario chitarrista e cantautore scozzese.
ascolta 

PETER MURPHY
21/11 @
Orion, Ciampino (Roma)
22/11 @
Fabrique, Milano
Due appuntamenti per celebrare i quarant’anni dalla nascita dei
Bauhaus con il leader della band Peter Murphy accompagnato tra gli altri anche dal bassista David J. Il frontman del gruppo cardine della scena Gothic Rock riproporrà interamente il mitico album d’esordio, In the Flat Field, senza far mancare i brani più significativi provenienti dagli altri episodi della sua carriera, con i Bauhaus come da solista. Un appuntamento irrinunciabile per tutti gli amanti dell’universo Dark.
ascolta ] 

IDLES
22/11 @
Circolo Magnolia, Segrate (MI)
Una manciata di Ep e di singoli e poi un full-length d’esordio dal titolo indovinatissimo:
Brutalism. Dopo poco più di un anno ecco una nuova bomba: Joy As An Act Of Resistance. Gli IDLES sono 5 ragazzacci incazzati per tutto quel che non funziona come dovrebbe nel loro paese e nel mondo guidati dalla voce di Joe Talbot. Le loro sfuriate Punk-Hardcore ci parlano ora di Brexit ed ora di immigrazione in modo molto personale e forte, talvolta ironico, senza farsi mancare momenti più riflessivi ed autobiografici. Tra i live più incendiari ai quali si possa assistere in questo periodo. Consigliatissimi.
 ascolta ] 

DUDS
22/11 @
Bronson, Ravenna, per Transmissions Festival
23/11 @
Fanfulla 5/a, Roma
24/11 @
Art Lab Occupato, Parma
25/11 @
Blah Blah, Torino
Quattro date italiane per l’originale sestetto No Wave/Post-Punk proveniente da Manchester autore del folgorante debutto
Of A Nature Or Degree, fuori per la Castle Face Records di John Dwyer (Oh Sees) da poco più di un anno. 12 brani che corrono via in 23 minuti, tra linee di basso e di chitarre ora ripetitive, ora nervosamente travolgenti, ritmiche che sanno sorprendere ed assalti di fiati. Si dice i loro live siano elettrizzanti, consigliarveli è d’obbligo.
ascolta ] 

MMMD
30/11 @
Magazzino sul Po, Torino
Data unica italiana per il monolitico trio greco
Mohammad ed il suo Chamber Doom/Drone lento ed oscuro, teso e trascendentale. I loro live sono cerimoniali solenni e contemplativi dal suono inconfondibile basato su basse frequenze ed intermodulazioni. È uscita da pochissimo la loro ultima fatica, la colonna sonora del film Hagazussa – A Heathen’s Curse, immersiva e sofferta opera prima del giovane Lukas Feigelfeld che purtroppo nelle sale italiane non abbiamo avuto modo di vedere. Oltre ai Mohammad sul palco anche una delle più temibili one man band del pianeta: Mr. Marcaille, con la violenza della sua voce e del suo violoncello.
ascolta ]

Be Rock, Share!

Pubblicato in Articoli - Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,


Lascia un commento

*

*

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *



1999-2011 © ROCKAMBULA