Chi suona stasera – Mini guida alla musica live | Maggio 2017

by Antonino MIstretta

“Chi suona stasera?”. Sarà capitato ad ogni appassionato di musica live di rivolgere ad un amico o ricevere dallo stesso questa domanda. Eh già, chi suona stasera? Cosa c’è in giro? Se avete le idee poco chiare sugli eventi da non perdere non vi preoccupate, potete dare un’occhiata alla nostra mini guida. Sappiamo bene che non è una guida esaustiva, e che tanti concerti mancano all’appello. Ma quelli che vi abbiamo segnalato, secondo noi, potrebbero davvero farvi tornare a casa con quella sensazione di appagamento, soddisfazione e armonia col cosmo che si ha dopo un bel live. Ovviamente ci troverete dei nomi consolidati del panorama musicale italiano ed internazionale, ma anche tanti nomi di artisti emergenti che vale la pena seguire e supportare. Avete ancora qualche dubbio? Provate. Non dovete fare altro che esserci. Per tutto il resto, come sempre, ci penserà la musica.

SUMAC + OXBOW
01/05@
Circolo Magnolia, Segrate (MI)
02/05@
Bronson, Madona dell’Albero (RA)
I
Sumac sono una delle più poderose ed originali formazioni del Post Metal attuale. La band è capitanata da Aaron Turner (ex frontman degli Isis) alla voce ed alla chitarra e ne fanno parte anche Brian Cook (Russian Circles) al basso e Nick Yacyshyn (Baptists) alla batteria. I tre presenteranno durante questo tour italiano il loro sophomore What One Becomes, uscito per Thrill Jockey lo scorso 10 Giugno. Imperdibili già da soli, ma se non vi bastassero sappiate che come co-headliner troverete il peculiare Noise Blues-Rock dei seminali Oxbow guidati dal gran performer Eugene S. Robinson (che qualcuno si sarà gustato lo scorso anno in tour con i Bũnuel in compagnia di Pierpaolo Capovilla, Xabier Iriondo e Franz Valente). Il 5 Maggio uscirà via Hydra Head, Thin Black Duke, il nuovo album della band dopo 10 anni di silenzio. Doppio live al cardiopalma che consigliamo di non perdere.
[
ascolta Sumac] [ascolta Oxbow

THE SONICS
04/05@
Circolo Magnolia, Segrate (MI)
05/05@
Locomotiv Club, Bologna
06/05@
Traffic, Roma
I
Sonics sono stati uno dei gruppi più estrosi e vigorosi del panorama Garage degli anni 60; i loro primi dischi Here Are The Sonics (1965) e Sonics Boom (1966), sono dei manifesti del genere ed hanno inoltre influenzato moltissimo il movimento Punk sorto nel decennio successivo. Ben 3/5 della formazione storica sono ancora presenti sul palco: Gerry Roslie (voce, organo), Larry Parypa (chitarra, voce) e Rob Lind (sassofono, armonica, voce). La sezione ritmica è nuova solo per modo di dire, vi troviamo infatti Freddie Dennis e Dusty Watson, altri veterani dell’epoca in diverse band. Rozzi ed esaltanti, ora come allora. Siateci.
[
ascolta

CHIARA CIVELLO
04/05@
Auditorium Parco della Musica, Roma
05/05@
Basilica di San Giovanni Maggiore Pignatelli, Napoli
10/05@
Teatro Palazzo, Bari
12/05@
UniCredit Pavilion, Milano
La sofisticata interprete romana sarà questo mese in tour per una serie di concerti minimali a supporto del suo ultimo album
Eclipse, disponibile dallo scorso 31 Marzo. Il disco vede una produzione perfetta (affidata a Marc Collin dei Nouvelle Vague) per quanto proposto: dodici brani, tra inediti e cover, che si muovono tra Bossa Nova e Jazz-Pop elettronico e nei quali troviamo ospiti di tutto riguardo tra i quali Cristina Donà e Francesco Bianconi (Baustelle). Live da non perdere per una cantautrice distintasi sin dall’esordio Last Quarter Moon firmato Verve Records nel 2005.
[
ascolta

WE ARE WAVES
05/05@
Club Contatto, Milano
12/05@
Garbage Live Club, Pratola Peligna (AQ)
I
We Are Waves sono una band Wave/Post Punk proveniente da Torino e la loro carriera per quanto breve è già ricca di dischi e momenti importanti. Per chi ancora non li conoscesse loro sono Viax (voce, chitarra), Cisa (synth), Mene (basso) e Adriano (batteria) ed il loro sound si ispira ai grandi nomi ai quali inevitabilmente si associa questo tipo di proposta, aumentandone però il carico sintetico. Nell’affollatissimo mare Wave/Post Punk i 4 ragazzi si distinguono, ce lo dimostra l’ennesimo momento importante che si regaleranno questo mese, la data milanese li vedrà infatti aprire per i Chameleons di Mark Burgess autori nel 1983 di uno dei più preziosi album del genere: Script of the Bridge. Vi consigliamo di non perderli, pare che anche dal vivo ci sappiano fare.
[
ascolta

SONIC JESUS
05/05@
Parco Europa, Padova, per Sub Cult Festival (presentato da Sotterranei)
12/05@
Locanda Atlantide, Roma
13/05@
Blah Blah, Torino
Una delle band italiane più amate all’estero. La psichedelia Krautgaze dei
Sonic Jesus è divenuta un caso sin dall’Ep d’esordio del 2012 ed in questi 5 anni i ragazzi hanno condiviso palco ed incisioni con artisti dal calibro di Jesus & Mary Chain, Damo Suzuki, Dead Skeleton, Singapore Sling, A Place to Bury Strangers, The Black Angels. La loro ultima fatica, Grace, pubblicata via Fuzz Club Records lo scorso 10 Marzo, li vede ingentilirsi ed usare una sensibilità indubbiamente più Pop per flirtare con sonorità spinte verso la New Wave ed il Post Punk. Il nostro consiglio è di non perdete una formazione (in realtà oggi appartenente al solo Tiziano Veronese con la partecipazione di Marco Barzetti degli Weird.) della quale in ambito live si dice veramente un gran bene. A Padova in compagnia degli In Zaire.
[
ascolta

EKAT BORK
06/05@
Vinile, Rosà (VI)
Musicista siberiana con alle spalle una storia complicata che ne ha forgiato una personalità libera e fortemente espressiva. Dopo varie fughe e molte strade percorse la Nostra è giunta in Svizzera dove aiutata da conoscenze del mondo musicale locale e italiano ha potuto pubblicare nel 2013 il suo buon esordio
Veramellious cui ha fatto seguito lo scorso Ottobre YASДYES (sono qui adesso). La Ekat propone un’elettronica alternativa, ora ballabile, ora introspettiva, alla quale i suoi mo(n)di, soprattutto surante i suoi live pulsanti forza, disperazione e sensualità, regalano un’estetica Dark (talvolta Cabaret). Non perdetela, potrebbe presto ricominciare a fuggire.
[
ascolta

BRYAN FERRY
11/05@
Teatro degli Arcimboldi, Milano
Parte da Milano e da una data unica italiana il tour europeo di 
Bryan Ferry, fondatore dei mitici Roxy Music e performer dalla classe infinita. L’artista britannico proporrà parte dei suoi storici brani (solisti come coi Roxy) oltre a quelli dell’ultimo Avonmore, ennesimo acclamato album uscito ormai 3 anni fa, disco del quale basta leggere i nomi degli ospiti (Johnny Marr, Mark Knopfler, Todd Terje, Marcus Miller) per capire quanto sacro sia il mostro di cui stiamo parlando. Non mancate.
[
ascolta

THOR & FRIENDS
10/05@
Bronson, Madonna dell’Albero (RA)
11/05@
Santeria Social Club, Milano
12/05@
Raindogs House, Savona
13/05@
Cinema Classico, Torino, per Overlook
Progetto del percussionista
Thor Harris (ex Shearwater e Swans, oltre che collaboratore di svariati artisti) affiancato da Peggy Ghorbani e Sarah “Goat” Gautier. La band si ispira al minimalismo americano (Terry Riley in primis) amalgamandolo però ad altre varie influenze, andando così a costruire soluzioni al confine tra sperimentazione ed accessibilità. Ad esclusione della data di Savona troveremo sul palco con Thor e la sua band anche i postrockers torinesi Larsen (Harris è tra l’altro presente in 2 brani del loro ultimo disco); in queste occasioni i live vedranno gli elementi delle due band collaborare tra loro creando un unico, affascinante, flusso sonoro. Non mancate.
[
ascolta

SUDDEN DEATH
05/05@
Garbage Live Club, Pratola Peligna (AQ)
13/05@
Centrale Rock Pub, Erba (CO)
20/05@
Ride’n’Roll, Chieti
26/05@
C.S.O.A. Spartaco, Santa Maria Capua Vetere (CE) per The Road to Dissonance Festival
27/05@
Newrockness, Genzano di Roma (Roma)
Band romana nata esattamente vent’anni fa con l’intento di suonare un Death Metal sulla scia dei
Cannibal Corpse e dei Suffocation, riuscendo dopo svariati cambi di formazione ad aprire proprio per i Suffocation (nonché per i Napalm Death e molte altri importanti band) nel 2004 grazie ad un ottimo secondo disco (Injection of Hate). La band si è poi sciolta nel 2008 durante la lavorazione del terzo full length rimettendosi lentamente in piedi tre anni più tardi fino a giungere, nel 2015, dopo ulteriori vicessitudini, all’agognato terzo album, Monolith of Sorrow, uscito per Killerpool Records e distribuito in Italia da Goodfellas e Worldwide. Una mattanza a suon di doppia cassa che non si può non consigliare agli amanti del genere.
[
ascolta

FINE BEFORE YOU CAME
05/05@
Rock Club 60, Pradamano (UD)
06/05@
Parco della Musica, Padova, per Sub Cult Fest, presentato da Sotterranei
13/05@
Karemaski, Arezzo
26/05@
Locomoticìv Club, Bologna
27/05@
Centro Sportivo, Cassano D’Adda (MI), per Solidar Rock
La band milanese ha pubblicato a fine Febbraio per
La Tempesta Dischi il suo nuovo album Il Numero Sette, disco che non solo li conferma come una delle migliori band nostrane, ma che rappresenta perfettamente la strada percorsa dagli esordi ad oggi. Il coronamento di un cammino e di una crescita che li ha portati ad ammorbidirsi il giusto ed a fare sempre più proprie diverse influenze, riuscendo a non perdere nulla né a livello d’impatto né in emotività. Una band la cui forza è l’unione (i Fine Before You Came sono e sempre saranno Marco, Filippo, Mauro, Jacopo, Marco), un’unione sentita, sincera, libera, come la loro proposta, inevitabilmente. Fateli vostri.
[
ascolta

CLOWNS FROM OTHER SPACE
19/05@
Master Club, Teramo
20/05@
Garbage Live Club, Pratola Peligna (AQ)
I
Clowns From Other Space sono 5 ragazzi di Teramo che esordiscono sul finire del 2015 con Zeng raccogliendo un buon seguito di pubblico nonché buone impressioni fra gli addetti ai lavori. Propongono un Indie piuttosto versatile e piacevole e nei loro live stanno presentando qualche inedito che presumiamo finirà nel loro prossimo lavoro. I ragazzi hanno diviso il palco con Giorgio Canali, Il Pan del Diavolo, Luminal, Voina e tanti altri. Provateli.
[
ascolta

WOVENHAND
09/05@
Bronson, Madonna dell’Albero (RA)
21/05@
Circolo Magnolia, Segrate (MI)
La grande band guidata dallo sciamanico frontman
David Eugene Edwards sarà questo mese in Italia per due date imperdibili a supporto del loro decimo album, Star Treatment, disco come sempre di buonissimo livello. Il loro Country gotico dall’attitudine Post Punk è intenso, tormentato e catartico e fa della riconoscibilissima e particolarmente suggestiva impronta di Edwards, e della sua disperata e continua ricerca di redenzione, un marchio di fabbrica che sin dai tempi dei gloriosi ed indimenticati 16 Horsepower affascina ed emoziona.
[
ascolta

JOZEF VAN WISSEM + PAOLO SPACCAMONTI & PAUL BEAUCHAMP
14/05@ Cinema Classico, Torino, per Overlook
Compositore di Maastricht, angelo e diavolo del liuto, celebre per il sodalizio artistico con
Jim Jarmusch culminato con la colonna sonora di Only Lovers Left Alive. Van Wissem rielabora in modo assolutamente peculiare (composizioni speculari, cut-up, interazione con field recordings ed elettronica e quant’altro) la musica per liuto medievale andando a creare composizioni attuali immerse però in un passato mistico e sorprendente, che, in particolar modo durante le esibizioni live, non potranno che catturarvi. Insieme a lui si esibiranno Paolo Spaccamonti e Paul Beauchamp che presenteranno il loro primo album collaborativo, Torturatori,realizzato lo scorso 3 Aprile. Il seducente e visionario lavoro di due sognatori, una sperimentazione di due lunghe tracce che è la perfetta unione e fusione dei mondi e delle esperienze dei due splendidi musicisti. Siateci.
[
ascolta Van Wissem] [ascolta Spaccamonti & Beauchamp

CINDY LEE
10/05@
Ateliersi, Bologna
12/05@
Nadir, Padova
13/05@
Riot Studio, Napoli
14/05@
Fanfulla 5/a Circolo Arci, Roma
17/05@
Labrutepoque, Milano
18/05@
Teatro della Maddalena, Genova
Patrick Flegel è stato il cantante e chitarrista dei Women, meravigliosa band canadese che nel 2012 con la morte di Christopher Reimer ha dovuto dire fine alla sua breve ed intensa storia. Da quella formazione Matthew Flegel e Michael Wallace hanno dato vita al progetto Viet Cong (oggi Preoccupations) mentre Patrick ha deciso di staccarsi e dedicarsi ad un progetto più misterioso e tormentato: Cindy Lee, appunto. La sua è una proposta che miscela No Wave, Noise, Post-Punk, Doo-Wop e trova in Malenkost, prima di una serie di 3 reissues firmate Maple Death in attesa di un nuovo album, un compimento ammaliante ed estatico. Non perdetevi uno degli artisti più preziosi dell’ultimo decennio.
[ascolta

TODO MODO
11/05@
Circolo Il Paniere, Crema (CR)
12/05@
Eremo Club, Giovinazzo (BA)
13/05@
Vinyl, Lamezia Terme (CZ)
18/05@
Le Mura, Roma
19/05@
SMAV, Santa Maria a Vico (CE)
Tre nomi importanti della musica italiana uniti per un progetto giunto con
Prega per Me, album uscito lo scorso 31 Marzo per Goodfellas, al suo secondo capitolo. Loro sono Giorgio Prette, ex chitarrista degli Afterhours, Xabier Iriondo, chitarrista in svariati progetti (tra i quali gli Afterhours, per lui ancora sì), e Paolo Saporiti, paroliere di buonissimo livello. Il trio ha (ri)unito le proprie forze per dar vita ad un concentrato Alt. Rock/Noise che si mette al servizio di un cantautorato singolare che si svela lentamente. Una miscela di sperimentazione ed accessibilità che vi consigliamo di non perdere.
[
ascolta

THE COSMIC DEAD
16/05@
Altroquando, Zero Branco (TV)
17/05@
Titty Twister, Parma
18/05@
Blah Blah, Torino
19/05@
Bronson, Madonna dell’Albero (RA)
20/05@
Bloom, Mezzago (MB)
Quartetto di Glasgow formatosi nel 2010 dedito ad una folle psichedelia rumoristica (non di rado furiosa). La band ha dato alle stampe appena tre giorni fa il suo nuovo album
Psych is Dead tramite l’etichetta indipendente Riot Season Records, il disco viene descritto come un’esplorazione sonora del loro universo tumultuoso. La band è nota per i suoi live dove arricchisce di improvvisazione le sue lunghe, frenetiche ed irregolari cavalcate alzando veri e propri muri di suono. Un Heavy Psych molto concreto che non manca però di passaggi più spirituali e visionari. Appuntamenti assolutamente da non perdere.
[
ascolta

GOGO PENGUIN
18/05@
Hiroshima Mon Amour, Torino, per Jazz:Re:Found
È nostra abitudine cercare di evitare di consigliarvi nomi già segnalati nel breve periodo ma ogni tanto uno strappo alla regola è inevitabile, soprattutto nel caso in cui la data precedentemente indicata sia stata annullata. È quanto accaduto lo scorso Dicembre ai
GoGo Penguin, cinematico trio proveniente da Manchester formato da Chris Illingworth al piano, Nick Blacka al contrabbasso e Rob Turner alla batteria, che recupereranno questo mese la data saltata a fine 2016. Il trio miscela con sapienza Jazz, Trip Hop e Neoclassical creando un’elettronica acustica dal grande fascino che vi consigliamo di non lasciarvi sfuggire. Il loro ultimo album, Man Made Object, è stato prodotto da una certa Blue Note Records.
[
ascolta

PETER BRÖTZMANN & HEATHER LEIGH
19/05@
Ex cimitero San Pietro in Vincoli, Torino, per Jazz is Dead!
21/05@
Villa Da Ponte, Cadoneghe (PD)
Brötzmann è un sassofonista sperimentale tra i nomi di punta in ambito Free Jazz sin dalla metà degli anni 60, la Leigh è una musicista americana trapiantata in Scozia abilissima nell’uso di chitarre slide e pedal steel all’interno dei più disparati generi. Il duo ha debuttato sul finire dello scorso anno con
Ears Are Filled With Wonder, lavoro di libera improvvisazione estremamente vivo ed emozionante pubblicato da Not Two Records. La data torinese all’ex cimitero, con la quale si festeggiano i sessant’anni di vita dell’ARCI, sarà un appuntamento con la storia, insieme al duo troveremo infatti anche la mitica formazione Krautrock sperimentale dei Faust. Attivi dal 1971, autori di dischi immortali (Faust, So Far, IV) ed in procinto di pubblicare un nuovo album, Fresh Air, per Bureau B proprio durante questo mese. Esserci.
[
ascolta

ANNETTE PEACOCK
23/05@
Teatro Comunale Luciano Pavarotti, Parma, per AngelicA Festival
Artista eccentrica, innovativa (tra le pioniere dell’uso del sintetizzatore
Moog e della manipolazione elettronica della voce) ed incredibilmente sensuale che ancora oggi mantiene un timbro vocale unico. Una carriera ormai ultraquarantennale costellata da una decina di dischi e svariate collaborazioni senza mai un passo falso nel suo naturale viaggiare tra i più svariati generi (Free Jazz, Avantgarde, Funk, Soul, Art Rock, persino Rap) con un’urgenza ed una raffinatezza ineguagliabili. Non è un caso che molti dei più grandi artisti degli anni 60 e 70, non solo del campo musicale, abbiano in tutti i modi cercato di collaborare con lei, chi senza riuscirci, chi riuscendoci e finendo spesso per innamorarsene. Semplicemente imperdibile.
[
ascolta

SLEAFORD MODS
27/05@
Santeria Social Club, Milano
28/05@
Spazio 211, Torino, presentato da TOdays Festival
30/05@
Locomotiv Club, Bologna
31/05@
Monk Club, Roma
Geniale duo inglese formato da
Jason Williamson (parole) e Andrew Fearn (musica) che propone una miscela di Lo-Fi, Hip Hop e Punk-Rock e che questo mese presenterà in Italia per ben 4 date il suo ultimo lavoro English Tapas fuori via Rough Trade dallo scorso 3 Marzo. Lo spirito più disturbante del Punk che abbraccia il linguaggio del Rap per raccontare con rabbia, ironia e disperato sarcasmo la nostra società e la nostra quotidianità. Il prossimo anno li vedrete sul grande schermo per un film girato da Christine Franz che racconterà la loro ascesa, ma solo durante questo mese avrete la possibilità di gustarveli dal vivo standovene però in posizione eretta.
[
ascolta]

 

Be Rock, Share!

Altri posts:

Pubblicato in Articoli - Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,


Lascia una risposta

*

*

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *



1999-2011 © ROCKAMBULA