Chi suona stasera ? – Mini guida alla musica live | Gennaio 2018

by Antonino Mistretta

chi suona gennaio 2018

DR CHAN
03/01 @
Fanfulla 5/a, Roma
04/01 @
Sound, Teramo, organizzato da Fazenda
05/01 @
Mishima, Terni
06/01 @
Circolo Abajur, Ravenna
Band francese che miscela Skate Punk, Lo-Fi e Garage macchiando il tutto con inserti psichedelici. Il loro
$outh$ide $uicide è uscito lo scorso 24 febbraio prodotto da Stolen Baby Records. Il sound giovane e grezzo della formazione denota una vitalità ed una personalità dalle quali è lecito attendersi live ubriachi, corrosivi e coinvolgenti. Scopriteli.
ascolta ] 

DESTROY ALL GONDOLAS
04/01 @
Arci Artigiana, Fano (PU)
05/01 @
Trenta Formiche, Roma
06/01@
CSO Django, Treviso, per TuPa TuPa Festival
La band veneta, composta da elementi provenienti da progetti quali
John Woo, Gonzales, Hormonas e Il Buio, presenterà questo mese per tre date Laguna di Satana, disco prodotto da una cordata di etichette tra le quali Macina Dischi. Un album di brani tiratissimi che miscelano Punk’n’Roll, Surf, Metal e Hardcore e che rappresentano uno degli esordi italiani più coinvolgenti del 2017. A Treviso sul palco anche Methedrine, Slander, Implore e Maat Mons. Siateci.
ascolta ] 

MARY OCHER
05/01 @
MADXI, Latina, organizzato da Circolo H
06/01 @
Trenta Formiche, Roma
Il 2017 ha visto due pubblicazioni firmate Mary Ocher: l’ottimo full length
The West Against the People, uscito ad inizio marzo, ed il 10” Faust Studio Sessions and Other Recordings, fuori da fine novembre. I due lavori, capaci di trattare argomenti importanti in modo ora ironico ed ora profondo e ricchi di collaborazioni, mettono in mostra il talento dell’artista di origine russe grazie ad una gustosa miscela di sperimentazione, Folk ed Avant Pop che meriterebbe sicuramente una maggiore attenzione. Consigliatissima.
ascolta ] 

WINTER SEVERITY INDEX
06/01 @
Wishlist Club, Roma
Progetto Darkwave di Simona Ferrucci, chitarrista dalla splendida voce, affiancata dalla tastierista Alessandra Romeo. All’ottimo Human Taxonomy del 2016 ha fatto seguito quest’anno Katabasis, un disco che ripropone per intero l’Ep Survival Rate del 2013, periodo in cui Simona era affiancata da Valentina Fanigiuolo (Mushy), ed altri 5 brani, questi pubblicati con l’attuale formazione, destinati a diverse compilation e fin qui mai raggruppati in un lavoro a proprio nome (tra le quali 2 cover inserite in tributi dedicati ai Frozen Autumn ed ai Joy Division). L’album verrà presentato in occasione di questa data romana che consigliamo di non lasciarvi sfuggire.
ascolta ] 

MORKOBOT
06/01 @
Km33, Trezzo sull’Adda (MI)
20/01 @
Bahnhof, Montagnana (PD)
21/01 @
GOB – Ganz of Bicchio, Viareggio (LU)
Prosegue con successo il tour che accompagna
Gorgo, quinto lavoro dei Morkobot uscito per Supernaturalcat nel settembre 2016. Il Noise del trio di Lodi formato da Lin (basso), Lan (basso) e Lon (batteria) si fa sempre più strutturato, ambizioso e stimolante, ricco di saliscendi, contaminazioni e muri psichedelici. Una band che in ormai oltre un decennio di attività ha sempre sfornato lavori di buonissimo livello divenendo una certezza per gli amanti del genere. Assolutamente da non perdere.
ascolta 

CHRIS BROKAW
11/01 @
Tipoteca Italiana, Cornuda (TV)
12/01 @
Volume – Dischi e Libri, Milano
13/01 @ House concert, Bologna, organizza
Efesto
14/01 @ House concert, Firenze
15/01 @
Fargo, Ravenna
Figura leggendaria, batterista, chitarrista e vocalist, fondatore insieme a Stephen Immerwhar dei seminali
Codeine, band nel cuore di ogni amante dello Slowcore (il Nostro è stato anche parte dei New Year), nonché elemento fondamentale dell’Alt Rock dei Come di Thalia Zedek e dell’Alt Folk dei Pullman. Dal 2001 Brokaw ha intrapreso una prolifica carriera solista il cui ultimo capitolo (The Hand That Wrote This Letter, album che rivede in chiave strumentale alcuni brani di David Bowie e Prince), ha visto la luce lo scorso 28 novembre tramite Capitan Records. Già pronto un nuovo lavoro intitolato Title TK col quale Chris marcherà anche il 2018. Semplicemente imperdibile.
ascolta ] 

SHIJO X
12/01 @
Blah Blah, Torino
13/01 @
Cicco Simonetta, Milano
Formazione bolognese composta da Laura Sinigaglia (voce), Davide Verticelli (piano, synth), Andrea Crescenzi (basso) e Federico Adriani (batteria) giunta durante lo scorso maggio al terzo capitolo della sua storia discografica con
Odd Times, fuori per A Buzz Supreme. Un disco dal taglio internazionale che si allontana dagli stilemi Trip Hop per creare atmosfere e ricami molto più personali che sicuramente sapranno affascinare anche in ottica live. Non mancate.
ascolta ] 

THE HELIOCENTRICS
13/01 @
Biko, Milano
Nuovamente in Italia il gustosissimo ensemble londinese, guidato dalla sezione ritmica composta da Malcolm Catto e Jake Ferguson. Nell’ultimo
A World of Masks, uscito lo scorso giugno via Soundway Records, si fluttua come sempre tra vari generi in modo cosmico, e l’entrata nella formazione della vocalist Barbara Patkova da (incredibilmente) modo di espandere ulteriormente il sound di una formazione ancora una volta capace di confermarsi a livelli veramente altissimi.
ascolta ] 

BLIND BUTCHER
13/01 @
Arci Taun, Fidenza (PR)
14/01 @
Freakout Club, Bologna
15/01 @
Gattò, Milano
16/01 @
Blah Blah, Torino
17/01 @
T-Trane, Perugia
Progetto svizzero di Blind Banjo Aregger e Oklahoma Butcher che esordì nel 2013 con un disco prodotto dal grande
Steve Albini. Il duo di Lucerna ha pubblicato lo scorso anno il sophomore Alawalawa uscito tramite Voodoo Rhythm, un album che incastra Disco, Post Punk ed echi Kraut ed al quale non manca la giusta dose d’ironia. Uno stralunato incontro tra Devo e Franz Ferdinand con echi di Giorgio MoroderCan, che sicuramente dal vivo potrà conquistarvi strappandovi anche un bel sorriso.
ascolta ] 

HYPERCULTE
18/01 @
Camelot 3.0, Prato
21/01 @
Fanfulla 5/a, Roma
Altro duo svizzero, questa volta proveniente da Ginevra, formato da Simone Aubert (batteria) e Vincent Bertholet (contrabbaso) il cui omonimo esordio per
Bongo Joe Records è datato Aprile 2016. La proposta della coppia spazia tra Kraut, Pop e Disco ed è caratterizzata dal ripetersi non solo dei suoni ma anche delle parole (spesso di poeti e scrittori che hanno avuto un importante impatto su entrambi i musicisti), andando a formare una sorta di litania elettronica.
ascolta ] 

INUTILI
19/01 @
Fanfulla 5/a, Roma
Band abruzzese dal suono abrasivo, psichedelico, mantrico e distorto oltre che ricco di riferimenti trattati in modo personalissimo. I ragazzi di Teramo, divenuti un quartetto con l’ingresso in formazione di Lorenzo Mazzaufo (
Ban-Off), dopo l’ottimo Elves, Red Sprites, Blue Jets dello scorso anno sono tornati a luglio con uno split in collaborazione con la band Punk-Noise Hallelujah! sempre fuori per Aagoo Records. Un disco che li conferma in costante crescita e che come sempre fa venire una gran voglia di vederli suonare dal vivo. Chi può non se li lasci sfuggire.
ascolta ] 

THOM CHACON
20/01 @
Folk Club, Torino
Californiano cresciuto a Sacramento, Thom Chacon è considerato uno degli esponenti di maggior spicco del Country Folk statunitense che più affonda le radici nella tradizione, e il suo ultimo album
Blood in the USA, fuori via Appaloosa Records, con i suoi brani semplici, profondi e ricchi di immagini e suggestioni non può che confermarlo. Altro nome che dalle nostre parti meriterebbe sicuramente un seguito maggiore. Scopritelo.
ascolta ] 

PIACERI PROLETARI
17/01 @
Cortile Cafè, Bologna
26/01 @
Bottega Roots, Colle di Val d’Elsa (SI)
27/01 @
Buh! Circolo Culturale Urbano, Firenze
28/01 @
Kinotto, Ravenna
Swing, Folk e canzone d’autore che s’incontrano in osteria con un bel bicchiere di rosso in mano. Piaceri Proletari è una banda fiorentina composta da Matteo Torretti (voce, mandolino), Giulio Bracaloni (chitarra), Maurizio Costantini (contrabbasso), Valerio Mazzoni (tromba) e Simone Morgantini (sax, clarinetto) che propone una musica dall’animo smaccatamente popolare ed ironico. Il 17 gennaio per
Manita Dischi uscirà Giungle su Giungle, secondo disco della formazione.
ascolta ] 

JESSICA93
20/01 @
Blah Blah, Torino
24/01 @
Fanfulla 5/a, Roma
25/01 @
T-Trane, Perugia
26/01 @
Astro Club, Pordenone
Progetto di Geoffroy Laporte giunto con
Guilty Species – fuori dallo scorso marzo e prodotto da Music Fear Satan e Teenage Menopause – al suo quarto capitolo. Il parigino propone sporchi brani che spaziano dalla Darkwave al Grunge, il tutto immerso in un animo prepotentemente ed emotivamente Punk, una ricetta che potrebbe intrigare molti e che, se già non lo fate, consigliamo di scoprire e seguire. Durante questo tour europeo che toccherà l’Italia per 4 date Laporte sarà accompagnato da Usé, altra giovane e rumorosa promessa francese.
ascolta ] 

PIERS FACCINI
24/01 @
La Salumeria della Musica, Milano
25/01 @
T Fondaco dei Tedeschi, Venezia, organizzato da Veneto Jazz per Diamoci del Tempo
26/01 @
Folk Club, Torino
Piers Faccini torna in Italia per presentare
I Dreamed an Island, suo sesto album uscito nell’ottobre 2016 per Ponderosa e Beating Drum. Un disco Folk ricco di suggestioni etniche che analizza tematiche di grande attualità, nell’utopia di un’isola senza barriere sociali dove le diversità sappiano coesistere, prendendo spunto dalla Sicilia del XII secolo, caso unico di convivenza e tolleranza tra cristiani, musulmani ed ebrei. Non mancate.
ascolta ] 

DEPECHE MODE
27/01 e 29/01 @
Mediolanum Forum, Milano
Dopo le date di Torino e Bologna dello scorso mese torna in Italia per due date milanesi la band formata da Dave Gahan, Martin Lee Gore e Andrew Fletcher. Il trio ha pubblicato lo scorso 17 marzo
Spirit, quattordicesimo album di una carriera (ben sintetizzata nel primo paragrafo della recensione linkata appena sopra) ormai vicina ai quarant’anni di attività e ricca di grandi successi. Il nuovo lavoro, pur migliorando il precedente Delta Machine, risulta forse un po’ troppo seduto, ma sui Depeche Mode dal vivo si può comunque scommettere tranquillamente. Già annunciata una nuova data estiva al Collisioni Festival di Barolo a luglio 2018.
ascolta ] 

LINA TULLGREN
31/01 @
Twiggy, Varese
Grazie a
Wishlist, buon Ep d’esordio del 2015, Lina Tullgren è riuscita a farsi notare nell’ambiente indipendente americano, riuscendo così a pubblicare pochi mesi fa Won, suo primo full length, tramite Captured Tracks. L’album vede la giovane originaria del Maine guadagnare sicurezza e dare vita a canzoni avvolgenti e minimali che riescono a mettere maggiormente in luce un songwriting che merita sicuramente di essere assaporato dal vivo. Lina sarà in Italia anche il primo febbraio all’Arci Tambourine di Milano.
ascolta ]

Be Rock, Share!

Altri posts:

Pubblicato in Articoli - Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,


Lascia una risposta

*

*

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *



1999-2011 © ROCKAMBULA