Bologna Violenta / Dogs for Breakfast (Split)

- Genere: Grindcore, Metal
- Etichetta: Dischi Bervisti
- Voto: 6,5/10
- Data di uscita: 2015
- Website: www.bolognaviolenta.com

by Maria Petracca

Busta Bauletto.eps

Se a distanza di poco più di un anno pensate di trovare ancora Nicola Manzan impegnato con eventi di cronaca nera sbagliate di grosso. Se poi credete anche che Mr. Bologna Violenta calcherà in solitudine i palchi dei prossimi concerti, avete preso un abbaglio anche stavolta. Si chiama Sinfonia n. 1 in Fa-stidio Maggiore op. 35 ed è una nuova raccolta di quattro pezzi scritti da Nicola Manzan con la collaborazione di Alessandro Vagnoni (batterista e produttore di Dark Lunacy ed Infernal Poetry). La sinfonia occupa il lato A di uno split che sul lato B vede invece protagonisti i Dogs For Breakfast, trio Metal Hardcore di Cuneo. Il tono leggero di cui si vogliono rivestire i Bologna Violenta (d’ora in poi sarà obbligatorio il plurale) è intuibile già dal titolo della raccolta, ma la musica che tirano fuori è fatta di sangue, e di leggerezza se ne avverte davvero poca. “Allegro Drammatico”, “Andante con Moto”, “Scherzone” e “Allegro per Modo di Dire” conservano ancora il Grind Power tipico di Manzan, molto vicino alle sonorità di Uno Bianca, intervallato con elementi di musica classica (prevalentemente pianoforte), a ricordare la sua formazione. Il nuovo ingrediente è l’introduzione di una sezione ritmica precisa e potente non più costituita da suoni elettronici, bensì prodotta da una componente umana, Alessandro Vagnoni, appunto. Il risultato è quello di accentuare ulteriormente la violenza che gronda da questi suoni, soprattutto durante l’esibizione live alla quale ho avuto modo di assistere al Blah Blah di Torino. Perché sebbene l’esperimento della one man band fosse riuscito, a lungo andare rischiava di diventare un limite. Altro piccolo esperimento è l’introduzione di parti vocali in “Allegro per Modo di Dire”, scritte e registrate da Marco Coslovich (The Secret). Questo split è un’occasione anche per i Dogs for Breakfast, che ritornano a distanza di due anni con due nuovi pezzi, “Muhos” e “Gadea”, carichi di rabbia e dolore, perfettamente in linea con le loro produzioni precedenti. Uno split che suona dunque come un esperimento, e che è preludio di un nuovo inizio, più per i Bologna Violenta che per i Dogs for Breakfast. Resteremo sintonizzati sulle loro frequenze per vedere cosa accadrà in futuro.

Be Rock, Share!

Altri posts:

Pubblicato in Recensioni - Tag: , , , , , ,


Lascia una risposta

*

*

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *



1999-2011 © ROCKAMBULA